INDIETRO

Ti piace questa pagina? Consigliala!

 

  Milano, 1.3.2005 

Influenza aviaria

Nessun timore per i gatti

Ieri è stato segnalato il primo caso di un gatto morto in Germania in seguito al contatto con un uccello infettato dal virus H5N1. La cosa peggiore che può capitare a questo punto è la diffusione del timore per un eventuale allargamento del contagio ai felini e di conseguenza l'insorgere di atteggiamenti irrazionali e sospettosi nei confronti dei gatti domestici. Infatti l'episodio in questione si spiega con il contatto avvenuto tra un gatto randagio e feci o resti di un volatile infetto. Niente a che vedere quindi con normali eventualità che possano riguardare la nostra vita quotidiana.

"Non serve nessun allarmismo, dunque, ma un sereno e responsabile atteggiamento - afferma l'assessore provinciale milanese ai diritti degli animali Pietro Mezzi - occorre rivolgersi sempre e comunque alle strutture sanitarie pubbliche locali e utilizzare un sano buonsenso, evitando comportamenti irrazionali e demonizzanti, tanto insensati quanto inutili nei confronti dei gatti che vivono nelle nostre case, che hanno possibilità di entrare in contatto con volatili infetti praticamente nulle".

 Pietro Mezzi

Assessore alla politica del territorio e parchi, Agenda 21, mobilità ciclabile, diritti degli animali - viale Piceno 60 - 20129 Milano  Tel: 3351377631

 

 

 

 

 

  .Forum
  .Pubblicizzati
  .CONCORSI  
  .Pet shop

 

 

google

cani
gatti
piccoli mammiferi
uccelli
rettili
anfibi
pesci
del cortile e della stalla
Piante, Alberi, Arbusti

Autore: Manuel Battafarano

. DISCLAIMER  . PUBBLICIZZATI SU INSEPARABILE
Copyright Inseparabile 18/12/2000 - 2014 contact info@inseparabile.com