PESCI D'ACQUA DOLCE TEMPERATA

I pesci che possono essere allevati in acquari non riscaldati e che sono originari dei fiumi dell'Estremo Oriente e dell'Europa vengono considerati specie d'acque dolci temperate. Questi pesci furono i primi a essere allevati dall'uomo, originariamente a scopo alimentare: e fu proprio questa la più antica forma di "acquariofilia". Sebbene il Pesce rosso sia ancora la più popolare di queste specie, anche altre, come i Koi, sono molto apprezzate.

Molti di questi, tra l'altro, hanno colorazioni non meno vivaci di quelle dei pesci tropicali.Un vantaggio di questo allevamento è che può essere esteso anche alle vasche da giardino, visto che alcuni pesci diventano troppo grandi per essere mantenuti sempre in acquario. 

Altri vantaggi sono che questi pesci si riproducono facilmente, sono facili da trovare e mangiano senza problemi i mangimi in commercio.Per allestire un acquario di questo tipo non sono necessari ne termostato ne attrezzature per il riscaldamento dell'acqua. In compenso, bisogna fare attenzione che la temperatura dell'acqua non salga troppo, specialmente in estate, perchè in questo caso si abbassa il livello di ossigeno, con grave rischio per la vita dei pesci. 

È bene allora aumentare l'aerazione e togliere un po' d'acqua, aggiungendone di più fredda. Un inconveniente di questo tipo di allevamento è che i pesci d'acque dolci temperate hanno bisogno di più spazio rispetto alle specie tropicali, e quindi occorre tenere pochi esemplari, oppure procurarsi una vasca più grande.

Link sponsorizzati

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede