Grande cane del Giappone – Akita Americano: Foto, caratteristiche e prezzo della Razza.

akita americano
foto tratta da wikipedia

CENNI STORICI dell’Akita Inu americano

Non si può parlare di akita americano senza inserire nella discussione l’Akita Inu: due razze oggi ben distinte, ma discendenti dallo stesso ceppo originario.

Inizialmente tutte le razze canine giapponesi erano di piccola o media taglia, poi a partire dal 1600 nella regione di Akita gli Akita Patagi, cani usati nella caccia all’orso, vennero impiegati anche nei combattimenti tra cani, così per aumentarne la stazza e l’aggressività nel 1868 iniziarono ad incrociare gli Akita con i Tosa e i Mastiff, compromettendo le caratteristiche spitz.

Nel 1908 i combattimenti tra cani furono vietati e i giapponesi cercarono di tornare al tipo originario, migliorando la razza fino a diventare una grande razza giapponese e nove esemplari superiori furono dichiarati “Monumento Nazionale”.

Cani nella seconda guerra

Durante la seconda guerra mondiale però, un’ordinanza stabiliva la cattura di tutti i cani per rifornire l’esercito di carne e pellicce, ad eccezione del Pastore Tedesco, che era usato per scopi militari.

Qui la razza fu messa nuovamente a rischio estinzione se non fosse stato per alcuni appassionati che cercarono di raggirare l’ordinanza incrociando l’Akita col Pastore Tedesco, che influenzo notevolmente la “nuova razza” determinando orecchie più grandi, tronco più lungo e maschera nera.

grande cane giapponese

Dopo la guerra vi furono incroci con razze diverse che resero questo cane molto popolare ma portarono ad una situazione molto confusa a causa dell’esistenza di 3 tipi diversi.

1) MATAGI AKITA
2) AKITA DA COMBATTIMENTO
3) AKITA DA PASTORE

Tuttavia i puristi dell’Akita non riconoscevano in queste linee i tratti dell’Akita originario e per questo cercarono di eliminare il sangue di razze estranee per ritornare alla razza pura, fino a che questa si stabilizzò nell’Akita di grande mole che conosciamo ai giorni nostri.

Il cane della linea Dewa (Akita incrociato con Mastiff e Pastore Tedesco) godette di un breve ma intenso momento di gloria.

Vennero importati negli States dove trovarono subito i favori degli allevatori grazie anche alle loro doti: cani intelligenti e capaci di adattarsi agli ambienti più disparati.

Questo portò subito alla popolarità di questa nuova meravigliosa razza.

Non avendo la possibilità di importare nuove linee di sangue gli Akita americani si discostavano sempre di più da quelli giapponesi che continuavano ad essere incrociati con i Patagi per ricostruire la razza pura originale.

Nel 1956 fu fondato l’Akita Club of America e l’America Kennel club accettò la razza nel 1972.

In Italia la distinzione tra le due razze avviene nel 2000, fino a prima entrambi erano considerati Akita a tutti gli effetti.

ASPETTO GENERALE dell’akita americano

Il Grande Cane giapponese e un cane di taglia grande, costituzione solida, ben equilibrato, con molta sostanza ed ossatura pesante.

La testa è ampia e triangolare, con muso profondo, occhi relativamente piccoli e orecchie erette portate in avanti quasi in linea con il dorso del collo sono caratteristiche della razza.

cucciolo
  • Il rapporto tra altezza al garrese e la lunghezza del corpo è 9:10 nei maschi e 9:11 nelle femmine
  • La profondità del petto è uguale alla metà dell’altezza del cane al garrese
  • La distanza dell’estremità del tartufo allo stop è in rapporto di 2 a 3 con la distanza dallo stop all’occipite

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:

Link Sponsorizzati:

Nessun allevamento da segnalare se vuoi sapere come segnalare il tuo, CLICCA QUI

CARATTERE

Il temperamento è amichevole, attento, pronto, dignitoso, docile e coraggioso.

TESTA

l’ Akita Americano o grande cane giapponese, ha una testa massiccia ma in equilibrio col corpo, priva di rughe quando il soggetto è rilassato, il cranio è piatto e largo tra le orecchie, con un leggero ma visibile solco frontale, lo stop è ben definito, il tartufo largo e nero, il muso largo, profondo e pieno, le labbra nere e non pendenti, lingua rossa, le mascelle squadrate potenti e forti, con dentatura completa forte e regolare con articolazione a forbice (tollerata a tenaglia).

Gli occhi sono marrone scuro, relativamente piccoli, non prominenti, di forma quasi triangolare leggermente arrotondata all’estremità superiore. Bordi delle palpebre neri e aderenti.

Le orecchie bene erette e piccole in relazione al resto della testa. Piegate in avanti per misurarne la lunghezza l’estremità toccherà la palpebra superiore. La forma è triangolare leggermente arrotondata all’estremità, con base larga ed attaccatura non troppo bassa.

Viste lateralmente le orecchie sono angolate in avanti sopra gli occhi, seguendo la linea del collo.

testa akita americano

COLLO

Il collo dell’ Akita americano è spesso e muscoloso, come minima presenza di fanoni,relativamente corto, si allarga progressivamente verso le spalle, una cresta pronunciata si fonda armoniosamente nella base del cranio.


CORPO

Il corpo dell’ Akita è più lungo che alto,pelle non troppo sottile ne troppo spessa ne troppo floscia, la groppa livellata, il dorso ben muscoloso, il petto ampio e profondo con costole ben cerchiate e torace ben sviluppato, il ventre leggermente retratto.

CODA

La coda è dotata di pelo folto, portata alta oppure arrotolata sul dorso o sui fianchi, oppure pendente al di sotto del dorso.Se arrotolata la punta è ben discesa lungo il fianco. Attaccatura larga e solida. L’osso terminale della coda raggiunge il garretto se abbassata, pelo ruvido, dritto e folto senza apparenza di fiocco.

ARTI

Gli anteriori hanno ossatura solida, pesante e diritta se visti di fronte, le spalle solide e forti,moderatamente pendenti,pastorali leggermente pendenti in avanti con un angolo di 15 gradi della verticale, i garretti leggermente obliqui.

I posteriori sono muscolosi, con ossatura simile agli anteriori, gambe solide e parallele se viste da dietro, garretti leggermente flessi, metatarsi non girati né all’interno ne all’esterno, gli speroni sono solitamente rimossi.

PIEDI

Piedi dritti, da gatto, con unghie solide e cuscinetti spessi.

MOVIMENTI

Il movimento è con potenti falcate e slanci moderati, gli anteriori si muovono in linea con i posteriori, il dorso resta fermo forte e livellato.

MANTO

Il pelo dell’ Akita americano o grande cane giapponese, è doppio, con sottopelo spesso e soffice e pelo esterno dritto, ruvido e leggermente rialzato; è più corto sulla testa, parti inferiori degli arti e orecchie, sul garrese è lungo circa 5cm, più lungo che nel resto del corpo fatta eccezione per la coda dove è più lungo e abbondante.

Qualsiasi colore è ammesso come il rosso, il fulvo, il bianco ecc; anche macchiettato o striato. I colori sono brillanti e chiari, con macchie ben distribuite, con o senza mascherina.

I soggetti bianchi uniformi non hanno maschera. Quelli macchiati sono di base bianca con macchie uniformemente diffuse che coprono oltre un terzo del corpo. Il sottopelo può essere di colore diverso dal pelo di copertura.

TAGLIA

Altezza al garrese
MASCHI: 66-71cm (26-28 pollici)
FEMMINE: 61-66 cm ( 24-26 pollici)

DIFETTI dell’akita americano

Ogni scarto da quanto riportato sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità
Caratteri sessuali poco pronunciati
Testa assottigliata o sfuggente
Mancanza di denti ( eccettuato 2PMI e/o M3)
Lingua blu o a macchie nere
Occhi chiari
Gomiti rivolti all’interno o all’esterno
Qualsiasi segno di giogaia o fiocco
Timidezza o aggressività

DIFETTI GRAVI

Poca sostanza
Ossatura leggera

DIFETTI ELIMINATORI

  • Naso completamente depigmentato. Naso con aree completamente depigmentate.Orecchie cadenti, pendenti o ripiegate.
  • Qualsiasi forma di prognatismo.
  • Altezza inferiore a 63,5 cm (25 pollici) per i maschi, inferiore a 58,5 cm (23 pollici) per le femmine.

N.B. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.

Guarda Il video dell’Akita Americano o Grande cane del giappone

per la realizzazione di questa scheda ringraziamo Masutti Elisa ed Emanuele Zanusso

Please follow and like us: