Indietro

Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

 

SHAR PEI

Cuccioli Shar Pei disponibili 3 Cuccioli Disponibili

Maschi: 3
Colore: fulvo brush coat. 
Figli di Campione Italiano

Nati il: 02/11/2011
Inseriti il: 06/01/2012
Contatta l'inserzionista


3 Cuccioli Disponibili

Maschi: 1
Femmine: 2
Colore: Blu cielo. Linee di sangue americane , nipoti di multi campioni Italiani, internazionali, usa- alta genealogia - pedigree E.N.C.I., vaccinati, microcippati,iscritti anagrafe canina

Inseriti il: 06/01/2012
Contatta l'inserzionista

SHAR PEI 

testa SHAR PEI

In breve

Il mantello degli Shar-pei è di due tipi, horse coat e brush coat, cioè pelo raso molto pungente o pelo a spazzola non più lungo di 1 cm. Il pelo raso molto pungente è in effetti il pelo originale dello Shar-pei, ma presenta alcuni inconvenienti quali le micropunture sull'epidermide del padrone; questo tipo di mantello è inoltre più delicato ed è più facile trovare soggetti con problemi cutanei. Il profano, nella scelta di un cucciolo, preferirà senz'altro il soggetto a pelo raso perché in tenera età è una profusione di rughe che perderà poi, molte di più del soggetto a pelo lungo. 

 

Il brush coat avrà le sue rughe in età più avanzata. Le misure variano tra i 48 e 58 cm al garrese. Peso da 18 a 27 Kg. Il maschio è sempre più solido e robusto della femmina ma in ogni caso entrambi devono apparire ben proporzionali. I colori possono essere: nero, fulvo, rosso, crema, sabbia, crema diluite, cioccolata.

Temperamento:

Lo Shar-Pei è un cane molto leale con il suo padrone. E' intelligente, giocattolone, attivo, dominante e coraggioso. Sono molto uniti alla loro famiglia e non sono diffidenti con gli sconosciuti. Abituato fin da piccolo con i gatti ed i bambini, non avrà problemi di convivenza con loro e sopporterà benissimo qualsiasi gioco gli venga imposto. Lo Shar-Pei cinese ha un'espressione accigliata ma in verità è un cane molto, indipendente, calmo e devoto al proprio padrone. E' un compagno eccezionale e un buon cane da guardia. Questo cane necessita di un padrone sicuro di sé. Infatti se siete troppo incostanti nell'addestramento, troppo incerti o troppo "buoni" non otterrete dei validi risultati e rischierete che il vostro cane diventi più sicuro di voi, non ubbidendovi più. Lo Shar-Pei ha bisogno di un costante ma non troppo impegnativo addestramento. Sono testardi e spavaldi e per questo devono ricevere un solido esercizio di obbedienza per stabilire la  vostra leader-ship, infatti il cane potrà rifiutare gli ordini dai membri della famiglia che non hanno stabilito la leader-ship su di loro. Hanno bisogno di un proprietario con molto polso. Non sono tagliati per la vita d'appartamento e se lasciati soli per un po', ne possono combinare di tutti i colori. Lo Shar-Pei generalmente odia l'acqua. I cuccioli crescono molto velocemente e devono essere alimentati di conseguenza. Il contatto con altri cani può a volte essere un problema e quindi molto importante è la socializzazione. Certi Shar-Pei tendono a sbavare, specialmente se provano dolore. Per l'acquisto di questi cani è molto importate rivolgersi ad un buon allevatore, in quanto si avranno dei bei cuccioli sani solo se verranno accoppiati dei cani con una buona genealogia: solo così si potrà essere sicuri di avere un cane sano senza problemi di pelle, che è appunto un problema ereditario.

 

Problemi di salute:

 Le febbri dalle origini sconosciute o la sindrome del rigonfiamento del garretto possono essere le fasi iniziali dell'indebolimento del rene. E' necessario sfatare un pregiudizio di molte persone che credono che lo Shar-Pei possa avere dei problemi di pelle a causa delle sue grinze: nulla di più falso. Infatti c'è qualche Shar-Pei che ha dei problemi di pelle ma non a causa delle numerose pieghe bensì dovuti ad un'eccessiva e rapida riproduzione di questa razza intorno al 1980. per essere certi di acquistare un buon esemplare è opportuno rivolgersi a selezionatori seri. 
cucciolone SHAR PEI

Condizioni di vita:

Lo Shar-Pei cinese starà bene anche se tenuto in appartamento a patto che gli venga data l'opportunità di correre e giocare in spazi verdi almeno una volta al giorno, per sfogarsi. E' un cane abbastanza vivace. E' un cane molto sensibile al caldo anche per la conformazione della sua testa: una protezione dal sole e dell'acqua non devono mai mancare.

cucciolo SHAR PEI  
nella foto un bellissimo cucciolo dell'allevamento "bellicose" http://www.bellicoseuk.com

Addestramento:

Lo Shar-Pei cinese ha un considerevole bisogno di addestramento ed esercizio ma è consigliabile tenerlo a guinzaglio se ci si trova in un luogo pubblico per evitare che possa combattere con altri cani. Non esercitarlo troppo nei momenti più caldi della giornata poiché è molto sensibile al calore. 

Longevità:

Fino a 10 anni. 

Mantenimento:

Lo Shar-Pei dovrebbe essere spazzolato regolarmente. Nonostante tutto il loro cappotto non sarà mai ordinato. Questa razza è priva di sottopelo. Bagnarlo una volta a settimana e spazzolarlo quotidianamente durante i periodi di muta favorirà la ricrescita di un cappotto sano, rimuovendo in questo modo il pelo morto e in eccesso. Alcune persone sono allergiche al cappotto duro. 

SHAR PEI nero

Origine:

L'origine dello Shar-Pei è incerta. Potrebbe essere un discendente del noto Chow-Chow, anche se l'unica cosa che accomuna queste due razze è il colore viola della lingua. Tuttavia, delle immagini ritrovate su delle ceramiche, suggeriscono che questa razza era già presente durante la dinastia di Han (206 d.c.). Per molti anni lo Shar- Pei è stato utilizzato sia come cane da caccia, che come cane da guardia, sia come semplice compagno. Purtroppo successivamente è stato usato nei combattimenti tra cani: la pelle allentata e il cappotto duro e spinoso, sono stati ottenuti appositamente per mettere in difficoltà l'avversario durante la lotta e rendergli difficile la presa con i denti.Durante la rivoluzione comunista questi cani sono stati salvati da un uomo d'affari originario di Hong Kong, chiamato Matgo Law, che si appellò agli Americani nel 1973 pubblicando in una rivista di cani, un suo pensiero a favore della salvaguardia di questa razza. Da quei pochi esemplari la razza in seguito si sviluppò abbondantemente.

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:

Link sponsorizzati

Nessun allevamento da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, CLICCA QUI

STANDARD

ORIGINE: Cina

PATRONATO: F.C.I.

USO: Cane da caccia e da guardia.

CLASSIFICAZIONE F.C.I:

BREVI RIFERIMENTI STORICI: Questa razza cinese è esistita per centinaia di anni nelle province che confinano con il Mare della Cina Meridionale. La città di Dialak nella provincia di Kwun Tung probabilmente è il luogo di origine.

ASPETTO GENERALE: Attivo, compatto, cane dalla configurazione rettangolare di taglia media. Le rughe sul cranio e sul garrese, i piccoli orecchi e il muso a "ippopotamo" impartiscono allo Shar Pei uno sguardo unico nella sua specie. I cani sono più grandi e più forti delle cagne.

PROPORZIONI IMPORTANTI: L'altezza dello Shar Pei dal garrese al terreno è approssimativamente uguale alla lunghezza del corpo, dal punto della spalla al punto della natica, specialmente nei maschi. La lunghezza da naso allo stop è approssimativamente uguale alla lunghezza dallo stop all'occipite.

COMPORTAMENTO/TEMPERAMENTO: Calmo, indipendente, fedele, affettuoso con la famiglia.

TESTA

Piuttosto grande in proporzione al corpo. Rughe sulla fronte e sulle guance che continuano a formare una giogaia. 

REGIONE CRANICA:

Cranio: Appiattito, largo.

Stop: Moderato. 

REGIONE FACCIALE

Naso: Grande e largo, preferibilmente nero, benché sia ammissibile qualsiasi colore intonato al colore generale della pelliccia. Narici aperte e larghe.

Muso: Una caratteristica distintiva della razza. Largo dalla radice alla punta del naso senza parvenza di assottigliamento. Labbra e punta del muso ben imbottita. Incurvamento alla base del naso lecito.

Bocca: Lingua, radice della bocca, gengive e labbro superiore pendente: preferibilmente nero bluastro. Ammissibile lingua a chiazze di colore rosa. Estremamente indesiderabile lingua in tinta unita rosa. In cani di colore diluito la lingua è in tinta unita lavanda.

Mascelle/Denti: Mascelle forti con morso a forbice perfetto, ovvero i denti superiori ricoprono i denti inferiori e perpendicolari alle mascelle. L'imbottitura del labbro inferiore non deve essere eccessiva da interferire col morso.

Occhi: Scuri, a forma di mandorla, con un'espressione corrugata. Ammissibile colore chiaro nei cani dal colore diluito. La funzione del bulbo oculare o delle ciglia non deve essere in nessuno modo disturbata dalla pelle, dalle rughe o dai peli. Qualsiasi segno di irritazione del bulbo oculare, congiuntiva o palpebre è estremamente indesiderabile. Assenza di entropion.

Orecchi: Molto piccoli, piuttosto spessi, a forma di triangolo equilatero, leggermente arrotondati sulla punta e posti in alto sul cranio con sommità puntate verso gli occhi; ben posizionati sopra al livello degli occhi; ben distanziati e vicino al cranio. Orecchi a punta estremamente indesiderabili.

COLLO: Lunghezza media, ben attaccato alle spalle. La pelle morbida sotto il collo non deve essere eccessiva.

CORPO: Rughe di pelle sul corpo in cani adulti estremamente indesiderabile eccetto sul garrese e sulla base della coda, la quale mostra un corrugamento moderato.

Linea superiore: Leggermente inclinata nella parte posteriore del garrese; poi sale leggermente fino al lombo.

Dorso: Corto, forte.

Lombo: Corto, ampio, leggermente arcuato.

Groppa: Piuttosto appiattita.

Torace: Largo e profondo, punta di petto raggiunge il gomito.

Linea inferiore: Sale leggermente sotto il lombo 

CODA: Spessa ed arrotondata alla radice, affusolata in cima. La coda è posta molto in alto, elemento distintivo della razza. Può essere alta e curva, può essere portata a ricciolo stretto o può essere curvata su se stessa o appoggiata su uno dei lati della schiena. Mancanza di coda o coda incompleta estremamente indesiderabile. 

ARTI 

QUARTI ANTERIORI: Zampe anteriori diritte, lunghezza media, ossa forti. La pelle sulle zampe anteriori non mostra rughe.

Spalle: Muscolose, ben formate ed inclinate

Metacarpo (Pasturale): Leggermente inclinato, forte e flessibile. 

QUARTI POSTERIORI: Muscolosi, forti, moderatamente angolati, perpendicolari al terreno e paralleli l'un l'altro quando visti dal retro. Rughe su cosce superiori, cosce inferiori, pasturali posteriori così come ispessimento della pelle sulle zampe indesiderabili.

Garretti: Ben calati. 

ZAMPE: Taglia media, compatte, non volti all'infuori (piatti). Dita della zampa ben dinoccolate. Zampe posteriori prive di unghioli. 

PORTAMENTO / MOVIMENTO: Il portamento preferito è il trotto. Il portamento è libero, equilibrato, attivo con buon andamento rettilineo e forte spinta dai quarti posteriori. Le zampe tendono a convergere in una linea centrale quando la velocità è aumentata. Portamento pomposo indesiderabile. 

PELLICCIA

PELI: Elemento distintivo della razza: corto, ruvido e setoloso. La pelliccia è diritta e rettilinea al corpo, ma generalmente liscia sugli arti. Non rilascia peluria. La pelliccia può variare in lunghezza da 1 cm a 2,5 cm. Mai spuntata. 

COLORE: Tutte le tinte unite sono accettabili tranne il bianco. La coda e la parte anteriore delle cosce sono spesso di un colore più chiaro. Ammissibile un'ombreggiatura più scura sulla parte della schiena e sugli orecchi.

 TAGLIA:

Altezza: 44-51 cm sul garrese (17,5 - 20 ins).

 DIFETTI: Un'eventuale non conformità rispetto ai punti precedenti deve essere considerata come un difetto e il valore del difetto deve essere in proporzione esatta al suo grado.

DIFETTI GRAVI:

  • Deviazione dell'apertura a forbice (come misura provvisoria, è lecito un morso leggermente sporgente).
  • Muso appuntito.
  • Lingua chiazzata (eccetto lingua a chiazze di colore rosa).Orecchi grandi.
  • Coda bassa.
  • Pelliccia di lunghezza superiore a 2,5 cm.

 

DIFETTI COMPORTANTI L'ELIMINAZIONE:

     

  • Parte anteriore del muso piatta con cattivo morso sporgente; mascelle sporgenti.
  • Lingua in tinta unita rosa.
  • Labbro inferiore rientrante, sovrapponente al morso.
  • Occhi tondi sporgenti. Entropion, ectropion.
  • Pelle, rughe o peli che disturbano la funzione normale dell'occhio.
  • Orecchi a punta.
  • Assenza di coda; coda corta.
  • Pieghe pesanti di pelle sul corpo (eccetto garrese sulla base della coda) e sugli arti.
  • Assenza di tinta unita (albino, striato, a chiazze, nero e marrone, modello ornato).

NB: Gli animali maschi devono avere due testicoli normali pienamente discesi nello scroto.

COMMENTO: Qualsiasi alterazione fisica non naturale apportata allo Shar Pei (in particolare alle labbra e alle palpebre) comporta la squalifica del cane dalla competizione

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO INSEPARABILE CONSIGLIA:

LIBRI  

Lo shar-pei Piccolo manuale del cane L'Enciclopedia Internazionale dei Cani - storia, caratteristiche, consigli e tutte le razze Cani di razza

DVD

SHAR-PEI, CARLINO e BOULEDOGUE - DVD IL LINGUAGGIO DEL CANE - DVD  QUAL'E' IL CANE PER TE? - DVD

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede