Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

Discussione: Nidiacei "trovatelli", cosa fare? - Tutorial -

  1. #1
    Senior Member

    User Info Menu

    Nidiacei "trovatelli", cosa fare? - Tutorial -

    Questo é il periodo in cui gli uccelli si riproducono e non é infrequente imbattersi in un piccolo nidiaceo apparentemente abbandonato e il nostro primo impulso é naturalmente quello di "salvarlo". Ma é proprio cosi'?

    Se l'uccellino é impiumato é molto probabile che sia uscito in esplorazione coi genitori per i primi voletti per cui se non ci sono pericoli reali quali gatti, auto e monellacci lasciatelo dov'é!
    Viceversa, se l'uccellino é piu' piccolo, poco impiumato, se resta a terra é condannato a morte certa per cui, come prima cosa, diamoci un'occhiata intorno per cercare di localizzare il nido e magari rimettercelo, altrimenti non abbiamo altra scelta che prenderlo con noi.

    Prima di avventurarci con le "gioie" (che molto spesso sono invece dolori) dell'allevamento allo stecco sarebbe bene contattare la Lipu o un qualsiasi centro di recupero fauna selvatica in modo da affidare il trovatello a mani esperte.
    Se non c'é altra via, allora dobbiamo provvedere noi.

    Prima di tutto dobbiamo identificare il nostro piccoletto, dal momento che le varie specie hanno regimi alimentari differenti e anche il modo di imbeccare é diverso.
    I granivori nutrono i loro piccoli generalmente con cibo predigerito, mentre gli insettivori offrono una grande quantità di insetti.
    Altra cosa importante é la collocazione: evitate le gabbiette e preferite piuttosto una semplice scatola di cartone imbottita con fieno, scottex, stracci o altro materiale morbido (evitate pero' l'ovatta)e, se sono poco o per nulla impiumati teneteli al caldo.

    Vediamo piu' in dettaglio nel post successivo.
    Se fossi piu\' simpatico sarei meno antipatico.

  2. #2
    Senior Member

    User Info Menu

    PICCOLI GRANIVORI

    Qualche esempio. Questo é un piccolo passerotto:



    Cardellino:


    Fringuello:


    Verdone:


    Alimentazione

    Per la stragrande maggioranza dei granivori consiglio di prendere direttamente il pastone specifico "da imbecco" che troviamo in qualsiasi negozio di animali. E' già pronto, é bilanciato e ci evita di fare miscugli e quant'altro: basta aggiungere un po' d'acqua tiepida in modo da ottenere una pappetta che somministremo al nostro pullo in questo modo:

    [youtube]http://fr.youtube.com/watch?v=hM1l-_BhI7E[/youtube]

    Se per qualche ragione non avessimo modo di andare in negozio dobbiamo risolvere diversamente. Possiamo preparare un pastoncino casalingo con: tuorlo d'uovo sodo, biscotti secchi schiacciati e aggiunta di un po' d'acqua tiepida fino ad ottenere una pappina alla quale possiamo anche aggiungere un po' di mela grattuggiata e/o eventualmente qualche cucchiaino di omogeneizzato per bambini (alla frutta o alla carne).
    I nidiacei se non ancora impiumati vanno nutriti frequentemente, in ogni caso AL MASSIMO ogni due ore. Se sono piu' grandicelli, come quelli delle foto, l'intervallo puo' essere piu' lungo (2-3 ore).
    Quando li nutriamo facciamo attenzione che il gozzo si riempia (é questo il segnale visivo che i piccoli sono sazi)e non nutriamoli se il gozzo é ancora pieno. Ultima raccomandazione: togliamo tutta l'aria dalla siringa prima di somministrare il cibo per evitare il formarsi di bolle d'aria nel gozzetto del piccolo.

    Passiamo agli insettivori.
    Se fossi piu\' simpatico sarei meno antipatico.

  3. #3
    Senior Member

    User Info Menu

    PICCOLI INSETTIVORI

    Cinciallegra:


    Cinciarella:


    Pigliamosche:


    Scricciolo:


    Pettirosso:


    Merlo:


    Il metodo di imbecco é praticamente lo stesso che per i granivori, il menu' pero' cambia.
    Possiamo preparare una pappetta utilizzando sempre un po' d'uovo sodo e mela grattuggiata da mescolare al pastone specifico per insettivori e un po' d'acqua, oppure omogeneizzati di carne, il tutto da dare sempre con la siringa.
    Dovremmo fornire loro anche qualche bocconcino di carne tritata o, meglio, qualche lombrico e altri piccoli insetti e invertebrati, e in questo caso ci sarà utile servirci di una semplice pinzetta.
    Se fossi piu\' simpatico sarei meno antipatico.

  4. #4
    Senior Member

    User Info Menu

    Colombi, tortore

    Qua dobbiamo fare un distinguo. Mentre la maggior parte dei piccoli nidiacei spalanca il becco e non dobbiamo fare altro che depositarvi il cibo, i piccoli dei colombi e delle tortore il cibo se lo vanno a cercare nel becco della madre, per cui dobbiamo risolvere in questo modo:

    [youtube]http://fr.youtube.com/watch?v=x3GPWhHeG4s&feature=related[/youtube]

    Se proprio non ci riusciamo allora dobbiamo aprirgli noi il becco per nutrirli con la siringa "tradizionale", cosi':

    [youtube]http://fr.youtube.com/watch?v=y26s98QJzFs&NR=1[/youtube]

    Credo che sia tutto, spero che questo tutorial vi sia di aiuto.
    Se fossi piu\' simpatico sarei meno antipatico.

  5. #5
    Senior Member

    User Info Menu

    Solny... GRAZIE!!![:X]
    E' perfetto!!
    Ma dove le hai trovate tutte queste foto di pulcini? Sono stupende, soprattutto il fringuello panciuto![8)]
    Adesso saprò distinguerli finalmente!

    Un'unica cosa, visto che questo diventerà il post più letto e che varrà da vademecum: forse darei più spazio al problema calore, al silenzio di cui hanno bisogno e al ridurre al minimo la manipolazione...
    Troppa gente che ritrova un pulcino passa giorni tenendolo in mano e accarezzandolo per "farlo calmare"...

    Scusa se ho "sporcato" la discussione, cancella pure senza problemi!
    \"Chiunque salvi una vita salva il mondo intero...\"

  6. #6
    Junior Member

    User Info Menu

    grazie di tutto...i consigli e le immagini erano perfetti.
    Peccato che il mio piccolo trovatello sia morto. Sinceramente mi sento tanto in colpa...

  7. #7
    Senior Member

    User Info Menu



    Inserisco anche 3 specie che spesso vengono chiamate erroneamente "rondini"


    Rondine



    Balestruccio



    Rondone

  8. #8
    Senior Member

    User Info Menu

    grazie!! non finivamo più di torturarti ....
    Diesis volpotto (volpino-bassotto) nato il 18/08/2000
    Nala golden retriever nata il 19/01/2007
    Cris quasi yorki nato nel 2003

  9. #9
    Senior Member

    User Info Menu

    Bravo, ottimo lavoro. Un pò di chiarezza !!
    Parlando di granivori, x le emergenze, sono ottimi anche i savoiardi (senza zucchero)soli o da mescolare ai biscotti secchi e all'uovo sodo.
    Chi ha in casa il pastone da allevamento x canarini, ne setaccia un pò, eliminando le parti più grosse, poi lo usa x imbeccare, (magari con l'uovo sodo)
    Metodo provato personalmente.
    Ciao.Giulio G.
    Piano piano,senza fretta,un passo alla volta.

  10. #10
    Senior Member

    User Info Menu

    Questo post non l'avevo ancora visto, bello!
    Complimenti, molto interessante.

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. cosa fare per fare la volontaria in un canile
    Di miokkia nel forum DIETRO LE SBARRE
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 09-01-08, 11:24 PM
  2. non so cosa fare....
    Di BUNNY nel forum I CANI
    Risposte: 68
    Ultimo Messaggio: 12-08-07, 12:31 AM
  3. non so + cosa fare!
    Di la mamma di isotta nel forum SALUTE, IGIENE & ALIMENTAZIONE
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 16-01-07, 05:43 PM
  4. cosa si può fare?
    Di SILVIA MARTELLI nel forum CRICETI - salute, igiene e alimentazione
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 02-12-06, 02:35 PM
  5. cosa fare
    Di kikko nel forum FRINGILLIDI
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08-03-06, 06:45 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato