Pagina 2 di 13 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 122

Discussione: FILA BRASILEIRO:MONOGRAFIA DI RAZZA

  1. #11
    Senior Member

    User Info Menu

    beh ora che la vedo meglio non sembra tanto piccina eh?dall'obbiettivo pareva più esile
    <font color=\"navy\"><i>https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=bbgHZWwyhcQ</i></font id=\"navy\">

  2. #12
    Senior Member

    User Info Menu

    Risultano a catalogo Rainha do Itanhandu e Uva de Itanhandu...giovane femmina e open class female
    <font color=\"navy\"><i>https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=bbgHZWwyhcQ</i></font id=\"navy\">

  3. #13
    Senior Member

    User Info Menu

    Sinceramente a me la piccolotta sembra un bel cane

    Il Fila vero non e' un cane enorme, e' un cane che fa dell'agilita' la sua prima caratteristica fisica (l'agilita' e la "snodabilita'" del fila sono piu' feline che canine... la prima volta che vedi un fila in azione non ci credi, non credi che un cane di quella mole possa muoversi cosi' Nonostante tu lo stia guardando).

    Non e' un cane piccolo, i pesi da standard sono molto indicativi e si riferiscono al minimo di altezza.. diciamo che un fila maschio raggiunge facilmente i 60 kg. talvolta qualche espelare li supera. Ma sempre nell'ottica di 5 kili.. qualche rarissima eccezione di 10.

    I "fila" da 90/100 kg non sono fila (sono proprio meticciati ergo non ho alcuna riserva a dire che non sono fila).

    Oltretutto, non siamo qui a fare pubblicita' a nessuno, ma l'Itanhandu per ogni amante dei fila e' un punto di riferimento. (Una cosa.. ma tu che l'hai vista francy.. ma quella cagna davvero si faceva toccare dal giudice di gara???).



    Detto cio', sulla diversificazione dei due standard, sulle liti che ne sono derivate, e sulla sotria della razza io vi rimando direttamente al sito del cafib italiano: gente che sicuramente e' sia piu competente sia piu' diplomatica di quanto potrei essere io in argomento.

    Di mio mi limito a fare una precisazione:
    Il Fila e' un cane ESTREMO.
    Estremamente ama la sua famiglia ed i suoi amici, estremamente odia gli estranei.
    Estremamente protegge le sue cose, estremamente si disiteressa del resto.

    L'ojeriza (che non va tradotto con diffidenza.. e' sbagliato.. e' vago. Ojeriza e' piuttosto Avversione,odio dello straniero) e' sua caratteristica propria.. quella cosa che lo differenzia da tutti gli altri cani.

    Se al fila togli quella, bhe hai perso tre quarti di fila.

    Se poi e' anche meticciato.. e anche fisicamente ricorda poco il vero fila... bhe mi cheido con che coraggio tu possa continuare a chiamarlo tale.


    Ad ognio modo, dal sito del cafib italiano ( http://www.cafibi.com ):


    Di questa razza nei quattro secoli che l’hanno vista nascere e crescere si sa poco , e si è potuto solo ipotizzare su quale sia stata la sua vera evoluzione in questo lasso di tempo a causa della scarsità di documentazione e reperti storici e cronache dell’ epocaL’unica cosa certa e’ che la natura e non la mano dell’uomo ci ha dato un qualcosa di ineguagliabile. Stupendo risultato delle mescolanze dei D.N.A dei cani portati dagli europei è giunta fino a noi quasi del tutto simile a come era all’inizio.

    Partendo dal 1532data in cui è iniziata la colonizzazione del brasile da parte dei portoghesi questi cani hanno condiviso con l’uomo di tutto dalla guerra,dalla caccia all’esplorazione dell’interno di questo vasto stato, pericoloso ed ancestrale,la schiavitù degli indigeni e degli africani dove venivano utilizzati come cani da cerca per gli schiavi fuggitivi o nelle rivolte fatte da questi ultimi. Nei primi decenni del ventesimo secolo il fila era un illustre sconosciuto anche in madre patria.Nessun brasiliano ,se non chi lo utilizzava nelle fazendas, sapeva cosa fosse un fila o al limite ne aveva solo sentito parlare. La prima esposizione si tenne in brasile nello stato di San Paulo del 1939, la seconda volta accade nel 1943, poi nel 1947 ci fu la prima iscrizione di una cucciolata nel registro Inizial Del Kenel Club Paulista da parte di Joao Ebner, uno dei più grandi allevatori di questa razza con l’ affisso do Rancho Alto.I primi a ricevere i pedigree del kcp/bkc furono due tigrati Bumbo e Rola di villa Paulista il 23/1/1946 ed appartenevano al signor Carlos Alberto E. Bueno e l’allevatore era il sign. Juvenal Peixoto.

    Più tardi nel 1950 il dott. Paulo Santos Cruz redasse su richiesta del presidente del club paulista il sign.Adolpho L. Rheingantz il primo standard e prima della sua pubblicazione venne sottoposto al gudizio del medico veterinario Erwin Waldeman Rathsam e del sign. Joao Ebner del Rancho Alto e fu pubblicato sul bollettino del ventennale del club paulista nel 1952. Intanto il kcp ed il bkc si erano fusi in un solo organo che prese il nome di cbkc(confederazione brasiliana kenel club), questa nel 1976 redasse un nuovo standard cambiandolo fin nei cardini per legalizzare il prodotto dei meticci avvenuti per opera degli allevatori di Rio e San Paulo, i quali per rendere la razza più commerciale incrociarono con il mastiff,il mastino napoletano e l’ alano allo scopo di aumentarne la taglia e renderli più docili.

    La cosa più eclatante fu quella del rapporto cranio –muso che nello standard vecchio era di 1:1 ed in questo divento di 3:2 praticamente molto simile a quello del mastiff e del mastino napoletano.Successivamente dopo essere rimasta passiva fino ad allora il cbkc istituì una commissione di controllo sulle cucciolate e chiuse il registro iniziale Questo si rivelo’ un errore molto grave perché così si impedì che sangue nuovo provenienti dai fila di fazendas potessero dare nuovo slancio alle linee vecchie del registro iniziale.La commissione era la CAFIB(commissione di miglioramento del fila) e tra i componenti c’era Paulo Santos Cruz.Tale commissione ebbe vita breve a causa di una scissione interna dove c ‘era chi voleva che le cose restassero come erano e chi invece come Cruz si adoperava affinchè il fila ritrovasse il suo splendore .Con l’ andar del tempo il cafib divento club a parte e venne riconosciuto dal ministero dell’ agricoltura brasiliana come l’unico organo preposto su tutto il territorio brasiliano alla salvaguardia del fila puro e nel 1979 il dott. Cruz elaborò una nuova stesura dello standard molto più complessa della prima e che oggi viene utilizzata dal cafib come metro di valutazione. Nel 1984 il cbkc apporto nuove modifiche allo standard questo nel 1987fu ancora modificato sotto la spinta della fci la quale impose di sopprimere la dicitura reazione contro il giudice equiparando il fila alle altre razze ,nel 1991 venne ancora modificato per l’eliminazione di certi colori e nel 2004 e stato ancora modificato il rapporto cranio-muso dove questo ultimo può essere anche leggermente più corto (Standard cbkc /fci e non cafib).

  4. #14
    Senior Member

    User Info Menu

    Quindi il fila cafib, cioè quello vero sarebbe di carattere protettivo come il vero zangao, io gli altri cani che si considerano TM non li considero, ma dimmi mi potresti segnalare in privato questo gruppo che fa cucciolate di fila cafib? che a un mio amico interessa.

  5. #15
    Senior Member

    User Info Menu

    Sì tutti i fila che ho visto alla mondiale si sono fatti giudicare senza problemi...
    <font color=\"navy\"><i>https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=bbgHZWwyhcQ</i></font id=\"navy\">

  6. #16
    Senior Member

    User Info Menu

    Molto strano per un cane che porta quel nome.. urge indagare

  7. #17
    Senior Member

    User Info Menu

    CREDO, ma è davvero un'idea che mi sono fatta IO osservando i giudizi, che siano molto molto bravi gli handlers(o padroni) 1) a distrarre il cane mentre il giudice lo analizza e lo tocca per valutarne la sostanza e la correttezza..2) instaurare un tale rapporto cane-padrone che va al di là della loro nautrale diffidenza avverso gli estranei.Mi spiego meglio: sembrava che i fila si perdessero negli occhi del padrone-handler...adoranti e rispettosi.Sicuri di loro stessi non valutavano pericolosa la situazione per cui "lasciavano fare"! Il giudizio tattile diciamo così..dura pochi secondi eh...per il resto del tempo il giudice sta a debita distanza. Ti devo però confermare che a bordo ring i cani erano inavvicinabili.Ti fulminavano con lo sguardo!
    <font color=\"navy\"><i>https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=bbgHZWwyhcQ</i></font id=\"navy\">

  8. #18
    Senior Member

    User Info Menu

    Il rapporto cane padrone con un fila e' cosi' Direi che e' normale.

    Puo' essere che essendo stati abituati alla situazione specifica la tollerino per far un puiacere al loro amico umano.. ma tutto ha un limite.

    Nel senso, io non so come avvenga esattamente questa valutazione tattile, ma,ad esempio, un fila non si fa controllare la dentatura da un estraneo.

    Tra l'altro ho cercato informazioni sulle cangolone.

    Di Uva ho trovato poco, so che vive in olanda (sinceramente non conosco la situazione fila olandese. Non e' uno stato vigilato dal suo proprio cafib pero').. pero' il nome che porta e' pesante. Nel senso, il sangue e' buono.

    Di Rainha invece si sa qualcosa in piu'.
    Tra i vari titoli che ha vinto c'e' anche l'approvazione cafib. Il che comprota un temperamento per lo meno regular.


  9. #19
    Senior Member

    User Info Menu

    il controllo della dentatura ( se corretta chiusura e completa) è obbligatoria, così come il controllo dei testicoli ben discesi entrambi nello scroto. I denti venivano mostrati dal padrone al giudice, mentre i testicoli venivano controllati dal giudice alla velocità della luce [8D] una passata al dorso e alla groppa per valutarne la robustezza e la consistenza del pelo
    <font color=\"navy\"><i>https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=bbgHZWwyhcQ</i></font id=\"navy\">

  10. #20
    Senior Member

    User Info Menu

    Il padrone puo' ovviamente mettere le mani in bocca al cane.

    I testicoli nel caso delle due cagnolone di cui parliamo, bhe credo non si sia posto il problema


    La passata sulla schiena.. ti dico a me continua a suonare strtana come cosa .. ma come dicevamo puo' darsi che le abbiano abituate a lasciarselo fare senza troppe storie. Dal canto mio pero' e' un qualcosa che non condivido: e' una forzatura per il cane, a lui non piace.. lo stai costringendo a fare qualcosa che sai bene a lui non va.

    Ma non mi sento nemmeno di demonizzare troppo i conduttori.. che per altro a quanto ho visto sono due kennel.

    Purtroppo la concezione comune di mostra e' quella...

Pagina 2 di 13 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. FILA BRASILEIRO
    Di Sax412 nel forum ALTRI GRANDI CANI CUSTODI E DA MONTAGNA
    Risposte: 227
    Ultimo Messaggio: 16-05-12, 02:17 PM
  2. FILA BRASILEIRO
    Di paciugo nel forum RESCUE CENTER
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-10-09, 09:08 PM
  3. E' USCITA FINALMENTE LA MONOGRAFIA SUL PINSCHER!!!
    Di onlypinscher nel forum PINSCHER E ZWERGPINSCHER
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 31-01-09, 08:58 AM
  4. Fila Brasileiro ??
    Di paolo77 nel forum I CANI
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 11-09-07, 12:10 AM
  5. FILA BRASILEIRO
    Di PAOLO22TO nel forum LE RAZZE
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 16-08-06, 11:30 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato