Indietro

Altri contenuti

IL CANE DA MONTAGNA DEI PIRENEI

Cane da montagna dei Pirenei

Delicato. Coraggioso. Intelligente. Indipendente.

Cosi deve essere il cane da montagna che prende il nome dalla catena montuosa Francese!

Il Cane da montagna dei Pirenei è stato selezionato nelle montagne dei Pirenei fra la Francia e la Spagna nel versante Francese per custodire le greggi e per proteggere le case dei pastori e la sua famiglia. Qui il Cane da montagna dei Pirenei ha affrontato i lupi e gli orsi e difeso il gregge dall'attacco dei banditi.
Virtualmente sconosciuto fuori delle sua montagne per secoli, la sua ascendenza è un puzzle. Una teoria riconduce la sua origine al mastiff tibetano.
Ma il Mastiff tibetano è un cane scuro così una seconda teoria dispone l'origine con i pastori bianchi dell'Asia minore.

Cane da montagna dei Pirenei al lavoro


Il Cane da montagna dei Pirenei ha parecchi cugini custodi delle mandrie che come lui presentano un manto candido: il nostro pastore maremmano, l'Anatolian dalla Turchia, il Komondor, il Kuvasz dall'Ungheria, il pastore dei Tatra dalla Polonia..
Una volta lasciate le sue montagne il Pirenei ha incontrato il favore delle corti francesi. Li veniva utilizzato per la guardia dei castelli e delle proprietà nel 1675 fu dichiarato cane reale di Francia da Luigi XIV.
Alcuni anni prima, il Cane da montagna dei Pirenei aveva accompagnato le navi dei pescatori sull'isola di Terranova per proteggere il nuovo insediamento di Basque e là ha partecipato allo sviluppo del cane di Terranova. Oggi, l'influenza del nostro cane si può ritrovare nello sguardo del Terranova bianco e nero e nel Landseer.
nel 1824, il Generale Lafayette ha portato due cani con se negli Stati Uniti come regalo per un amico che ne inizio l'allevamento favorendone la diffusione anche nel nuovo continente.

Le cure
Coloro che non sopportano di ritrovarsi la casa e i vestiti ricoperti di pelo bianco 2 volte l'anno dovrebbero pensare a un'altra razza. D'altra parte, alcune persone soprattutto negli stati uniti nel periodo della muta spazzolano molto spesso i loro cani e ne raccolgono il pelo per poi filarlo e farne maglioni molto caldi..
Il mantello del Cane da montagna dei Pirenei va spazzolato almeno 2 volte la settimana per prevenire la formazione di nodi in special modo dietro le orecchie e sul collo questo perché le "felpe" che si possono formare trattengono la sporcizia e possono provocare irritazioni alla pelle del cane. Quindi due spazzolature settimanali manterranno il manto del nostro cane perfetto e libero dal pelo morto.
Bisogna fare attenzione alle pulci che se lo attaccano diventa molto difficile debellarle dal folto pelo.
Non tosiamo mai il nostro Cane da montagna dei Pirenei neppure in estate ma forniamogli un rifugio fresco e ombreggiato e abbondante acqua.
Va tenuto in un giardino ben recintato che identificherà nel suo territorio proteggendolo anche a costo della vita, altrimenti considererà il mondo il territorio da difendere dagli intrusi. Il Cane da montagna dei Pirenei non dovrebbe mai essere messo a catena, dato che legarlo gli può renderlo aggressivo.

Dolcissimo cucciolo di Cane da montagna dei Pirenei

I cuccioli di Cane da montagna dei Pirenei si sviluppano velocemente e raggiungono quasi le dimensioni dell'adulto in meno di un anno. Dovrebbero essere ben socializzati con gli altri cani e abituati a camminare al guinzaglio prima che diventino troppo grandi per essere maneggiati.
Il Cane da montagna dei Pirenei per il suo carattere indipendente che gli consente di prendere decisioni autonomamente (cosa essenziale nel suo lavoro di protezione delle greggi) non sopporta l'addestramento duro o inutile, e farà orecchio da mercante se il comando che gli diamo gli sembra inutile, tuttavia se guadagniamo la sua fiducia diventerà un compagno ideale e un amico sul quale si può sempre contare.
Come altre razze giganti, il Cane da montagna dei Pirenei è soggetto a displasia dell'anca, quindi i cuccioli dovrebbero venire da genitori con un certificato di esenzione dalla displasia. Il suo basso metabolismo lo rende sensibile all'anestesia, una circostanza che deve essere presa in considerazione ogni volta che il cane deve subirla.

prima di decidere di acquistarlo leggete queste poche righe

· Il Cane da montagna dei Pirenei è un cane che desidera avere un grande territorio e tenderà a vagabondare se non gli costruiamo un recinto di almeno 180 cm di altezza che lui considererà il suo territorio.

· Il Cane da montagna dei Pirenei è enorme e in casa può risultare ingombrante

· Necessita di una tettoia per trovare il fresco in estate

· E' un grande guardiano che segnalerà il passaggio davanti casa del camion dell'immondizia, del postino, dei ciclisti, ecc. con i suoi potenti abbai e "urli" caratteristici di questa razza.

· Sono dei grandi scavatori e specialmente in estate faranno nel vostro giardino degli enormi crateri dove si infileranno per dormire al fresco.

· No è molto propenso all'obbedienza cieca come ad esempio un pastore tedesco

· Necessita di almeno due accurate spazzolate settimanali

· Il Cane da montagna dei Pirenei è 'molto protettivo e delicato specialmente con i bambini o con i cani di piccola mole

· Sarà protettivo senza essere aggressivo verso gli amici ed i membri della famiglia; sono probabilmente i meno aggressivo tra le razze da difesa del gregge.

· I cuccioli sono molto giocherelloni, ma gli va impedito di fare salti prima degli 8 -10 mesi di età, per non comprometterne la struttura

· Il Cane da montagna dei Pirenei può essere tranquillamente lasciato solo per molte ore mentre siete al lavoro, perché è felice di compiere la sua mansione di guardiano

· Tra le razze giganti è sicuramente quella che ha aspettative di vita più lunghe con una vita media di 12 anni

Se dopo aver letto pensate che questo sia il cane che desiderate vi auguro una felice e lunga convivenza con il gigante bianco.

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:

Link sponsorizzati

Nessun allevamento da segnalare
se vuoi sapere come segnalare il tuo, CLICCA QUI

LO STANDARD UFFICIALE del Cane da montagna dei Pirenei

Aspetto generale

Il Cane da montagna dei Pirenei è un cane di grande taglia, imponente e fortemente costruito, ma non privo di una certa eleganza. Difetti: aspetto generale che dà impressione di pesantezza, senza distinzione o indicante una rassomiglianza con il Cane San Bernardo, il Terranova o il Leonberger. Cani grassi, mosci, linfatici o al contrario d'apparenza pericolosa.

Taglia

Maschi: da 70 a 80 cm. Femmine: da 65 a 72 cm. Una tolleranza di 2 cm al di sopra è ammessa per i soggetti perfettamente tipici.

Peso

Maschi: circa 60 kg.
Femmine: circa 45 kg.

Testa

Non molto grande in relazione alla taglia. Le facce laterali della testa sono abbastanza piatte; il cranio è leggermente bombato; essendo la cresta occipitale apparente, il cranio, nella sua parte posteriore è di forma ogivale.
La larghezza del cranio nella sua parte maggiore è pressoché uguale alla sua lunghezza. Esso si raccorda in dolce pendenza a un muso largo, di buona lunghezza che si restringe verso la sua estremità. Le labbra poco pendenti ricoprono giustamente la mascella inferiore; esse sono nere o fortemente macchiate di nero come il palato. Il tartufo è interamente nero.
Difetti:
testa troppo pesante, cranio troppo sviluppato; salto naso-frontale marcato; pigmentazione delle mucose insufficiente; labbra troppo discese; testa di forma rettangolare.
Eliminatori:
ogni tartufo di un colore diverso dal nero assoluto.

Occhi

Gli occhi piuttosto piccoli, d'espressione intelligente e contemplativa, sono racchiusi da palpebre serrate, bordate di nero e leggermente oblique. Lo sguardo è dolce e sognante.
Difetti:
occhi rotondi, troppo chiari o prominenti; palpebre cadenti; espressione cattiva o truce. Mancanza di pigmentazione attorno all'occhio.
Eliminatori:
ladre alle palpebre.

Orecchie

Poste all'altezza dell'occhio; abbastanza piccole, di forma triangolare con apice arrotondato; cadono piatte contro la testa; portate un po' più alte quando il cane è in attenzione. Difetti: orecchie troppo lunghe, troppo larghe, sfarfallanti, piegate, attaccate troppo in alto.

Collo

Robusto, abbastanza corto, con una giogaia poco sviluppata.
Difetti:
gracile, un po' lungo, giogaia troppo pronunciata.

Denti

La dentatura deve essere completa, i denti sani e bianchi. Gli incisivi della mascella superiore ricoprono quelli della mascella inferiore senza mai perdere il contatto. La dentatura a tenaglia è ammessa.

Eliminatori: prognatismo inferiore o superiore.

Spalle

Mediamente oblique. Garrese largo e muscolato.

Corpo

Il petto non è troppo disceso, ma largo e profondo. Le costole leggermente arrotondate. Il dorso di buona lunghezza, largo e sostenuto. La groppa leggermente obliqua con anche abbastanza salienti. Il fianco poco disceso.
Difetti:
linea del dorso insellata o arcuata (vedi "Aspetto generale") cadente verso il davanti. Ventre levrettato.

Arti

Gli arti anteriori sono diritti, robusti e ben frangiate. Le frange esistono anche agli arti posteriori, più lunghe e più fornite.
Le cosce sono grosse ma poco discese. I garretti larghi, secchi, mediamente angolati.
Gli arti posteriori portano ciascuno degli speroni doppi e ben costituiti.
Difetti: garretto diritto. Appiombo mancino o cagnolo.
Eliminatori:
assenza di speroni; speroni semplici o speroni doppi atrofizzati ai posteriori.

Piedi

Poco allungati, compatti, con le dita un po' arcuate.
Difetti:
piedi troppo lunghi e piatti.

Coda

Abbastanza lunga, folta e formante pennacchio; portata bassa in riposo con l'estremità che forma un uncino; si alza sul dorso girandosi fortemente (facendo la ruota "arroundera" secondo l'espressione dei montanari pirenaici) quando il cane è in attenzione.
Difetti:
coda poco fornita di pelo o mal portata; coda troppo corta o troppo lunga; senza pennacchio; che non fa la ruota in azione o che la fa continuamente, anche in riposo.

Pelo

Ben fornito, piatto; abbastanza lungo e flessibile, più lungo alla coda e attorno al collo dove può essere leggermente ondulato. Il pelo dei calzoni, più fine e più lanoso, è molto fornito.
Difetti:
pelo corto e ricciuto. Assenza di sottopelo.

Mantello

Il mantello del Cane da montagna dei Pirenei deve essere bianco o bianco a macchie grigie (o pelo di tasso) o giallo pallido o grigio lupo o arancio (Arrouye) sulla testa, alle orecchie e all'attaccatura della coda. Le macchie di pelo di tasso sono le più apprezzate. Alcuni cani portano qualche macchia sul corpo.
Difetti:
altri colori oltre a quelli sopra indicati, che denoterebbero degli avvenuti incroci.
Eliminatori: macchie di pelo nero fino alla radice.

Andatura

Malgrado la sua taglia, il Cane dei Pirenei ha un'andatura molto sciolta, mai improntata a pesantezza, ma, al contrario, molto elegante; le sue angolature gli permettono andature sostenute.

Difetti eliminatori per i maschi di Cane da montagna dei Pirenei
Monorchidismo e criptorchidismo, cioè assenza di un testicolo o di tutti e due.

Prezzo:
Per questo gigante delle montagne francesi il costo va dai 1000 ai 1600 euro

Guarda il Video del Cane da montagna dei Pirenei