Indietro

Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

 

Spirobranchus Giganteus o Verme albero di Natale

Spirobranchus Giganteus o Verme albero di Natale


Spirobranchus Giganteus o Verme albero di Natale
Nome latino
Spirobranchus Giganteus
Nome comune
Verme albero di Natale
Dimensioni
Massima 25 cm. In acquario 8 / 12 cm.
Valori dell' acqua
Temp. 24° / 26° Densità 1022 / 1024 PH 8,4

Anellide Policheta sedentario della famiglia dei Serpulidi; cosmopolita, è presente in tutti i mari tropicali e temperati.
 
Anellide sedentario, solitario, dal corpo vermiforme, di color rosso giallastro, evidentemente segmentato, vive sul fondo marino, da giovane rifugiandosi sotto i sassi o piccoli massi; ad un certo punto scava, con una secrezione acida, un piccolo buco in una madrepora sul quale comincia a formare un tubo calcareo, secreto dal mantello.

Spirobranchus Giganteus o Verme albero di Natale
 
Mano a mano che la madrepora ospite cresce di diametro lo S. Giganteus prolunga il tubo in maniera da rimanere sempre al di sopra dei tentacoli delle Sclerattinie.
 
All'estremità anteriore del corpo è presente un'apertura boccale circondata dalle branchie piumose ed avvolte a spirale che, normalmente, lo S. Giganteus lascia sporgere fuori dal tubo di protezione.

Spirobranchus Giganteus o Verme albero di Natale
 
La corona branchiale, oltre ad assolvere funzioni respiratorie, filtra l'acqua catturando le particelle di detriti organici e gli animali microscopici dei quali si nutre lo S. Giganteus.
 
Il pennacchio branchiale è costituito da due metà uguali avvolte a spirale, la colorazione è estremamente variabile e vivace, a tinta unita o con bande trasversali di vari colori: bianco, rosso, nero, marrone; l'estremità di queste setole è estremamente fotosensibile e basta una piccola ombra per mettere in allarme l'Anellide il quale immediatamente si ritrae all'interno del tubo.
 
Uno dei filamenti della corona branchiale è modificato a formare un opercolo, mineralizzato, che chiude l'apertura del tubo quando l'animale ritrae la corona branchiale.

Spirobranchus Giganteus o Verme albero di Natale

I pet shop e le ditte di acquariofilia consigliate da inseparabile sono:

Link sponsorizzati

Nessuna attività da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, contatta: marketing@inseparabile.it

Molto resistente, per essere un invertebrato, in acquario non pone problemi di allevamento; preferisce essere sistemato in un posto piuttosto ombreggiato, in una lieve corrente, non troppo forte altrimenti lo infastidirebbe costringendolo a restare chiuso a lungo.
 
Convive tranquillamente con tutti i pesci adatti all'acquario di barriera purché tranquilli e non aggressivi; se viene troppo infastidito lo S. Giganteus che non può abbandonare il tubo calcareo per trasferirsi altrove finirebbe col morire di inedia.

Spirobranchus Giganteus o Verme albero di Natale
 
E' quindi importante scegliere bene il posto in cui sistemare il nostro ospite.
 
Non ha particolari esigenze per quanto riguarda i valori chimici dell'acqua, che deve essere solo ben filtrata ed aereata, sono comunque consigliabili aggiunte regolari di oligoelementi e bioelementi.

Spirobranchus Giganteus o Verme albero di Natale
 
In natura si nutre del microplancton che riescono a catturare le setole con il loro costante movimento, in acquario si nutre di tutto ciò che gli viene somministrato: plancton liofilizzato o surgelato, mangime secco in scaglie, se grande questo Policheta sessile accetta anche artemie e chironomus surgelati.
 
In conclusione è un invertebrato molto decorativo, semplice da allevare, poco costoso, in definitiva non dovrebbe mai mancare nell'acquario di barriera, sia del principiante sia dell'acquariofilo evoluto.

Ringraziamo Mare 2000 Per la realizzazione di questa scheda

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede