Indietro

Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

 

Polycarpa Aurata o Ascidia a macchie di inchiostro

Polycarpa Aurata o Ascidia a macchie di inchiostro

Nome latino
Polycarpa Aurata
Nome comune
Ascidia a macchie di inchiostro
Dimensioni
Massima 15 cm. In acquario 8 / 10 cm.
Valori dell' acqua
Temp. 24° / 27° Densità 1022 / 1024 PH 8,4
 

Grosso Tunicato solitario appartenente alla classe degli Ascidiacei, famiglia delle Polycarpaea; endemico nei mari tropicali degli oceani Pacifico ed Indiano.
 
Questa Ascidia, sessile e completamente priva di uno scheletro rigido, presenta un corpo dalla tipica forma a pera o a rene; è dotata di due aperture, detti sifoni, uno inalante, posizionato nella parte superiore ed uno esalante a metà circa del corpo.

Polycarpa Aurata o Ascidia a macchie di inchiostro
 
La P. Aurata si avvinghia tenacemente al substrato mediante uno stolone basale detto peduncolo; il sifone inalante è datato di particolari organi ciliati per impedire che vengano aspirate particelle troppo grosse che potrebbero soffocare l'animale.
 
Appena entro il sifone inalante si trovano le branchie, sorrette da appositi cestelli in tessuto coriaceo; l'acqua passa attraverso le branchie ossigenandole mentre le minute particelle alimentari vengono filtrate e convogliate verso l'organo digerente posizionato subito sotto tali cestelli; l'acqua viene espulsa attraverso il sifone esalante insieme ai cataboliti ed ai gameti maschili e femminili, in quanto la P. Aurata è Ermafrodita non autofecondantesi.

Polycarpa Aurata o Ascidia a macchie di inchiostro

I pet shop e le ditte di acquariofilia consigliate da inseparabile sono:

Link sponsorizzati

Nessuna attività da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, contatta: marketing@inseparabile.it

L'esterno è ricoperto da una tunica, da cui il nome, di tessuto duro e coriaceo, formato per lo più da cellulosa;la P. Aurata è di color giallo vivo con abbondanti macchie irregolari blu o viola, la sua tunica, diversamente dalle altre varietà di Polycarpa è sempre libera dagli organismi epibiotici, probabilmente perchè secerne un apposito veleno per liberarsene.
 
La P. Aurata è un invertebrato molto rubusto, poco esigente per quanto riguarda le caratteristiche chimico fisiche dell'acqua, che deve essere semplicemente ben filtrata ed ossigenata; necessita di rari cambi dell'acqua e di regolari aggiunte di oligoelementi e bioelementi.

Polycarpa Aurata o Ascidia a macchie di inchiostro
 
Anche per quanto riguarda l'alimentazione è poco esigente: animale filtratore assorbe attraverso il sifone inalante una grandissima quantità di acqua che filtra trattenendo tutte le finissime particelle alimentari in essa sospese; in tal modo compie un utilissimo lavoro all'interno del sistema ecologico dell'acquario.
 
Pertanto basta la normale somministrazione di mangime necessaria agli altri ospiti per tenerla in buona salute, solo occasionalmente le si può concedere una leggera spruzzata supplementare di micromangime specifico per gli organismi filtratori.
 
In definitiva è un invertebrato semplice da mantenere, poco esigente e molto utile, inoltre essendo vivacemente colorato è anche molta appariscente e quindi sicuramente consigliabile ad ogni acquariofilo.

 

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO INSEPARABILE CONSIGLIA:

LIBRI  

Gli invertebrati * Guida Completa agli Invertebrati per l'Acquario Coralli I Molluschi e le loro Conchiglie

DVD

Plasmaquarium Vol. II Ultra Coral Reef Aquarium DVD (Widescreen) L'Acquario - Come allestire e mantenere l'acquario-DVD The New Illustrated Guide to Fish diseases (malattie pesci)

Ringraziamo Mare 2000 Per la realizzazione di questa scheda

 

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede