Indietro

Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

 

Arusetta Asfur o Pesce angelo dell'Arabia

Arusetta Asfur o Pesce angelo dell'Arabia

Nome latino
Arusetta Asfur
Nome comune
Pesce angelo dell'Arabia
Dimensioni
Massimo 35 cm.
Valori dell' acqua
Temp. 26° / 30° Densità 1018 / 1022 PH 8,4
 

Grosso pesce appartenente alla famiglia dei Pomacantidi, preveniente esclusivamente dal Mar Rosso.
 
Corpo squadrato, molto appiattito, pinne ventrali molto avanzate e molto sviluppate, le pinne dorsale ed anale sono molto allungate e si prolungano oltre la caudale, grosso aculeo sull'opercolo branchiale, bocca simile al becco di un pappagallo.

Arusetta Asfur o Pesce angelo dell'Arabia
 
Livrea molto colorata, fondo blu metallizzato, con un disegno a diamante blu scuro o nero, una grossa macchia a forma di V, giallo canarino, parte dalla schiena e giunge sino al centro del ventre, coda gialla, a volte con bordo turchese; facilmente confondibile con Pomacanthus Maculosus, da cui si distingue solo per la forma della macchia, a V, e dal colore leggermente più scuro.

I pet shop e le ditte di acquariofilia consigliate da inseparabile sono:

Link sponsorizzati

Nessuna attività da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, contatta: marketing@inseparabile.it

Abbastanza robusto e pacifico, è adatto alla convivenza con pesci di barriera di altre razze, anche di dimensioni differenti, difficilmente con altri Pomacantidi.

Arusetta Asfur o Pesce angelo dell'Arabia
 
Molto difficile da ambientare, dovrebbe essere acquistato solo se già adattato alla vita in acquario; una volta ben ambientato è onnivoro, predilige mangime secco in granuli e surgelato, artemie saline o chironomus ma anche le apposite sfoglie di alghe liofilizzate o foglie di insalata e spinaci bolliti.
 
Necessita di una vasca grande con molti rifugi e nascondigli in quanto nuota, preferibilmente, nei pressi delle madrepore; con acqua ben filtrata ed aereata.

Arusetta Asfur o Pesce angelo dell'Arabia
 
Resistente alle malattie soffre per i valori eccessivi di nitrati e fosfati, nel qual caso perde i colori brillanti a cominciare dal muso; sono pertanto consigliabili frequenti cambi parziali con sifonatura del fondo, trattamenti con ozono ed aggiunte regolari di oligoelementi e vitamine.
 
Non molto adatto agli acquari di barriera con invertebrati in quanto se ne ciba volentieri.

 

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO INSEPARABILE CONSIGLIA:

LIBRI  

Guida ai pesci tropicali d'acqua marina Guida completa ai pesci tropicali d'acqua Marina Guida all'acquario tropicale d'acqua marina Guida della fauna marina costiera del Mediterraneo

DVD

Plasmaquarium Vol. II Ultra Coral Reef Aquarium DVD (Widescreen) L'Acquario - Come allestire e mantenere l'acquario-DVD The New Illustrated Guide to Fish diseases (malattie pesci)


Pesci marini dalla lettera A alla lettera C
ACANTHURUS ACHILLES ACANTHURUS BAIANUS ACANTHURUS COERULEUS
ACANTHURUS JAPONICUS ACANTHURUS GLAUCOPAREIUS ACANTHURUS LEUCOSTERNON
ACANTHURUS LINEATUS ACANTHURUS OLIVACEUS ACANTHURUS SOHAL
ACANTHURUS TRIOSTEGUS ADIORYX RUBRA AMPHIPRION CLARKI
AMPHIPRION FRENATUS AMPHIPRION PERCULA AMPHIPRION PERIDERAION
ANISOTREMUS VIRGINICUS ANTENNARIUS MACULATUS ANTENNARIUS MOLLUCCENSIS
ANTENNARIUS OCELLATUS ANTENNARIUS PICTUS ANTHIAS HUTCHI
ANTHIAS PLEUROTAENIA ANTHIAS SQUAMIPINNIS APOGON MACULATUS
AGOPON NEMATOPTERUS APOLEMICHTHYS HOLACANTHUS XANTHOTIS APOLEMICHTHYS HOLACANTHUS XANTHURUS
AROTHRON NIGROPUNTATUS ARUSETTA ASFUR BALISTAPUS UNDULATUS
BALISTES VETULA BALISTOIDES CONSPICILLUM BODIANUS PULCHELLUS
CANTHIGASTER MARGARITATUS CANTHIGASTER VALENTINI CENTROPYGE BICOLOR
CENTROPYGE BISPINOSUS CENTROPYGE EIBLI CENTROPYGE FLAVISSIMUS
CENTROPYGE HERALDI CENTROPYGE LORICULUS CENTROPYGE NOX
CENTROPYGE POTTERI CENTROPYGE TIBICEN CEPHALOPHOLIS MINIATUS
CHAETODON AURIGA CHAETODON CHRYSURUS CHAETODON CITRINELLUS
CHAETODON COLLARE CHAETODON DAEDELMA CHAETODON FALCULA

Ringraziamo Mare 2000 Per la realizzazione di questa scheda

 

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede