Indietro

Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

GLIPTEMYS INSCULPTA

 

GLIPTEMYS INSCULPTA


Ordine              Testudines
Sottordine        Cryptodira
Superfamiglia  Testudinoidea
Famiglia           Emydidae
Specie              Gliptemys Insculpta


Descrizione

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:

Link sponsorizzati

Nessun allevamento da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, contatta: marketing@inseparabile.it 

La Gliptemys Insculpta è originaria  del Minnesota e del Michigan e deve il suo nome, wood turtle, alla caratteristica colorazione del carapace che sembra scolpito nel legno.
La superficie è ruvida ed ogni scuto presenta dei rilievi ad anelli concentrici marroni e delle irradiazioni,dello stesso colore, che partono dal centro. In alcuni casi gli scuti hanno una colorazione tendente al giallo bruno con le irradiazioni più scure, ma nella maggioranza dei casi  questa colorazione è meno evidente lasciando il carapace per lo più marrone.
Il carapace  presenta una carenatura che corre su tutta la lunghezza .
Il piastrone è giallo con  larghe macchie scure una per ogni scuto .
La colorazione  di base della pelle è marrone sulla  testa, gli arti e la coda, il collo e le parti molli vicino al carapace possono essere arancione o gialle.
Questa è una tartaruga di medie proporzioni che va dai 18 ai 25 cm, ma contrariamente a molte specie il maschio è più grande della femmina.
Altre caratteristiche del maschio  sono la testa più larga il carapace più ovale il piastrone concavo e la coda più lunga e tozza.
I soggetti giovani non presentano colorazioni vive, ma sono grigi o marroni con una coda lunghissima, a volte più lunga del carapace a differenza degli adulti sono prettamente acquatici, ma non grandi nuotatori.
Le dimensioni dei piccoli vanno dai 3,5 ai 4 cm.

GLIPTEMYS INSCULPTA


Habitat


I luoghi preferiti da questa specie sono i corsi d'acqua o piccoli laghi nelle foreste del Minnesota orientale e proprio la distruzione  di queste rende questa specie  minacciata d'estinzione.
Abitudini
La Gliptemys Insculpta è attiva da fine Aprile ad Ottobre  come le temperature scendono scava una tana nel fango o sott'acqua per il passare il letargo.
In primavera, questa tartaruga, passa la maggior parte del suo tempo in acqua o a fare basking su assolate spiagge o tronchi  semisommersi, ma con l'arrivo dell'estate si fa più terrestre ma senza mai allontanarsi molto dal corso d'acqua.
Durante il giorno si spinge nei prati alla ricerca di cibo, ma nelle ore più calde ritorna in acqua o si mette all'ombra degli alberi della riva.
Questi boschetti forniscono sia refrigerio che una piccola dose di sole.
I maschi di Gliptemys Insculpta ritornano più frequentemente nell'acqua per passare la notte che le femmine.

coppia GLIPTEMYS INSCULPTA


Riproduzione


Queste tartarughe  maturano sessualmente molto tardi, verso i 14 18 anni, contrariamente ad altre specie, i maschi maturano dopo le femmine, questo perché i maschi sono più grossi delle femmine.
L'accoppiamento avviene in tarda primavera ed il corteggiamento consiste nel oscillare la testa ritmicamente mentre si avvicinano l'una all'altra.
La femmina verso fine maggio o giugno scava una buca sulle rive assolate dei corsi d'acqua, e vi  depone dalle 3 alle 18 uova con guscio morbido. e dopo un'incubazione di 6 settimane nella sabbia calda  nasceranno i piccoli, che prontamente si dirigeranno verso l'acqua.

Link sponsorizzati

Alimentazione


La Gliptemys Insculpta è una tartaruga onnivora, ma preferisce una dieta vegetale e contrariamente alle abitudini d'altre tartarughe acquatiche consuma il proprio pasto anche fuori dall'acqua, questo fa si che della sua dieta fanno parte alimenti tipici di tartarughe terrestri come: fragole, lamponi, more, denti di leone ed altri vegetali.
Gli alimenti di tipo animale sono chiocciole, piccoli insetti, carcasse di animali, lombrichi.
Proprio per cacciare questi ultimi usa un metodo molto particolare, oscillando il corpo avanti e indietro e di lato battono sul terreno, questa vibrazione  fa uscire i lombrichi dalla terra che, prontamente, vengono catturati.

testa GLIPTEMYS INSCULPTA


Allevamento

Come già detto all'inizio nei primi mesi di vita la Gliptemys insculpta è molto acquatica perciò possiamo allestire un acquario con un'area emersa anche non molto grande ma l'acqua non deve avere una profondità maggiore ai 4 , 5 cm perché non sono ottimi nuotatori.
Come crescono, però dobbiamo cambiare allestimento perché da adulta la Gliptemys diventa un rettile semi terrestre, perciò dobbiamo allargare la zona emersa a scapito dell'acqua che dovrà avere una profondità massima di 10 cm.
Per queste tartarughe l'alloggiamento migliore rimane in ogni caso un'area esterna con un piccolo laghetto dotato però di un facile accesso alla sponda e non con una gran profondità.
 Naturalmente, come per tutti i rettili, nel caso di una sistemazione interna sarà d'obbligo un'illuminazione specifica con raggi UVA-B e la sistemazione di una lampada spot per dare la possibilità al rettile di fare basking nella zona emersa.
L'acqua dovrà essere tenuta intorno ai 24° e più pulita possibile, dato che non ne occorre una grande quantità potrebbe essere difficile usare filtri per acquari, per cui si consigliano cambi molto frequenti.
Per l'alimentazione dei piccoli useremo alimenti quasi esclusivamente animali, del tipo: piccoli pesci, lombrichi, lumache, larve; man mano che crescono possiamo inserire nella dieta i vegetali di cui si nutre in natura che abbiamo visto in precedenza.

GLIPTEMYS INSCULPTA

 

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO INSEPARABILE CONSIGLIA:

LIBRI  

Guida alle tartarughe acquatiche (nuova edizione) Tartarughe acquatiche e palustri: la guida completa Il grande libro delle tartarughe Guide fotografiche. Terralog. Tartarughe del mondo. Vol 2  

DVD 

COFANETTO VITA A SANGUE FREDDO - DVD

 

Altri Rettili dalla A alla S
ANFIBOLURO APALONE SPINIFERA BOA CONSRICTOR
CAIMANO CAMALEONTE CHRISEMYS PICTA BELLI
DEIROCHELYS RETICULATA DEIROCHELYS RETICULARIA MIARIA DEIROCHELYS RETICULARIA RETICULARIA
DRAGO BARBUTO ELAPHE GUTTATA GECO LEOPARDO
GEOCHELONE PARDALIS GEOMYDA SPINOSA GLIPTEMYS INSCULPTA
GRAPTEMYS BARBOURI GRAPTEMYS CAGLEI GRAPTEMYS ERNSTI
GRAPTEMYS FLAVIMACULATA GRAPTEMYS GEOGRAPHICA GRAPTEMYS GIBBOSI
GRAPTEMYS KOHNII GRAPTEMYS NIGRINODA GRAPTEMYS OCULIFERA
GRAPTEMYS OUACHITENSIS GRAPTEMYS PSEUDOGEOGRAPHICA GRAPTEMYS PULCHRA
GRAPTEMYS VERSA HEOSEMYS SPINOSA IGUANA
KACHUGA TECTA KINOSTERNON SUBRUBRUM LUCERTOLA DELLA SAVANA
MATA MATA OCADIA SINENSIS PALEOMEDUSA SUBRUFA
PITONE REALE RHINOCLEMMYS PULCHERRIMA MANNI SERPENTE RE - Lampropeltis getulus
STERNOTHERUS ODORATUS

Paolo Donati

Ringraziamo il sito tartaportal.it Per la realizzazione di questa scheda.

 

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede