Indietro

Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

 

YORKSHIRE TERRIER

YORKSHIRE TERRIER 

In pochi decenni, questo piccolo cane di rara bellezza e dotato del temperamento tipico dei terrier, ha cambiato mestiere, trasformandosi da ardito distruttore di topi in cane da compagnia per eccellenza ed è riuscito a conquistare l'ammirazione, l'interesse ed il cuore di numerosissimi ammiratori in tutti i continenti, divenendo tra le razze più popolari del mondo. 

YORKSHIRE TERRIER

Le sue origini sono abbastanza incerte e la sua formazione, come lo conosciamo noi, è relativamente recente e risale circa alla metà del XIX secolo. Pare che verso il 1870, alcuni operai lanieri della Scozia si trasferirono nei pressi della città di Leeds, situata vicino al fiume Aire nella contea di York. In questa zona aveva già visto i natali l'Airedale: un terrier di mole notevole e molto versatile. Alcuni ritengono addirittura che Yorkshire ed Airedale siano imparentati, forse per la caratteristica di entrambe le razze di avere il mantello di colore nero alla nascita, per poi cambiare tinta. I già presenti Broken Haired, una varietà di terrier ormai estinta, vennero incrociati con i cani portati dagli operai scozzesi. 

YORKSHIRE TERRIER
Fu così ottenuto un cane chiamato Broken Haired Scotch, dal pelo abbastanza lungo, grande cacciatore di topi, che era utilizzato anche nel "ratting", ossia la cattura a tempo del maggior numero di topi possibile, attività che venne proibita in Inghilterra nel 1912. Di taglia leggermente superiore a quella dello Yorky (è questo il nome con il quale la razza viene spesso affettuosamente chiamata), il Broken Haired Scotch divenne il compagno fedele di operai lanieri, mugnai e minatori che se ne servivano per cacciare i ratti presenti in gran numero nelle fabbriche, nelle botteghe, nei mulini e nelle miniere. In questo terrier sembra che fu immesso anche sangue di Maltese, di Bichon e, secondo alcuni studiosi, pure di Manchester, Black and tan Toy Terrier e Dandie Dinmont, anche se di questi ultimi incroci non vi è alcuna notizia certa. Capostipite della razza è considerato da molti Huddersfield Ben, nato nel 1865 ed in possesso delle caratteristiche fissate poi dagli allevatori lavorando in consanguineità. La razza venne riconosciuta dal Kennel Club inglese nel 1886 (secondo altri nel 1887), e nel 1898 venne redatto uno standard particolareggiato. 
La sua bellezza attirò ben presto l'attenzione di numerosi cinofili e lo Yorky divenne il compagno di molti personaggi in vista, assurgendo a cane alla moda e molto richiesto, grazie anche alle sue doti morali. Il grande cinologo italiano Fiorenzo Fiorone così descrisse lo Yorkshire Terrier negli anni '40 del XIX secolo: " E' una vera meraviglia zootecnica: figuratevi un manicotto di serico pelo, a tinte sfumate d'oro, d'argento e di piombo moventesi con grande rapidità, come se fosse animato da una sapiente macchina invisibile la quale abbia a prua una piccola punta nera, che è quella del naso ed a poppa una breve prominenza, specie di timone, che è l'estremità della coda, il tutto agitantesi con una agilità e rapidità meravigliose". 
Oggi la razza è conosciuta ed allevata ad altissimi livelli in tutto il mondo, in modo particolare, oltre che in Inghilterra, in Francia, Germania, Spagna e Olanda. In Italia si ebbe un allevamento specialistico verso la fine degli anni '40 del XX secolo: quello del signor V.E. Brizzolesi di Genova che selezionava con l'affisso "Blue Toys" ed importò diversi riproduttori di alta classe dall'Inghilterra. Fino agli anni '70 del XX secolo, però, il numero dei soggetti prodotti nel nostro Paese era esiguo e solo dal 1972 iniziò una costante crescita che ha portato a registrare nei Libri delle Origini 3885 soggetti nel 1997 e 3495 nel 1998. La razza è oggi seguita dalla Società Italiana Amatori Yorkshire Terrier (S.I.A.Y.T.). 
Carattere Ancora oggi lo Yorkshire Terrier non ha dimenticato le sue origini di cacciatore e lo dimostra subito se ne ha l'occasione, poiché riesce senza difficoltà a catturare i piccoli roditori che riesce a stanare. E' un cane intelligentissimo e molto affezionato al padrone, ma un po' dispotico in famiglia dove, se gli viene concesso, tenderà ad imporre la sua personalità. E' un buon amico dei bambini, ma non si deve permettere loro di trattarlo come un giocattolino, perché pretende rispetto. Dotato di olfatto ed udito finissimi, è un eccellente guardiano che avvisa con un abbaiare insistente ed un po' petulante di ogni rumore sospetto. Il grande coraggio del quale è dotato lo porta anche ad aggredire un eventuale intruso. Con gli estranei è moderatamente diffidente e solo dopo averli conosciuti bene concede maggiore confidenza. Molto pulito, richiede un poco di attenzione agli occhi che talvolta potrebbero avere una lacrimazione eccessiva che va pulita quotidianamente con prodotti adatti.

 

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:

Link sponsorizzati

Nessun allevamento da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, CLICCA QUI

LO STANDARD

Aspetto generale

Cane a pelo lungo; il pelo ricade perfettamente diritto lungo i lati del corpo e in modo uguale da ciascuna parte, diviso da una scriminatura che va dal tartufo alla punta della coda. Molto compatto, dalle linee nette, con un portamento eretto che gli dà un'aria importante. Nel suo insieme da l'impressione di un corpo vigoroso e ben proporzionato.

Caratteristiche

E' un Terrier da compagnia attivo e intelligente.

Temperamento

Dotato di grande vitalità, brioso. Equilibrato.

Testa e cranio

Testa piuttosto piccola e piatta, con cranio non troppo prominente e arrotondato, muso non troppo lungo, tartufo nero.

Occhi

Di media dimensione, scuri, scintillanti; esprimono una viva intelligenza; sono posti in modo da guardare diritto in avanti. Non sono sporgenti. Le rime palpebrali sono scure.

Orecchie

Piccole, a forma di V, portate erette, non troppo distanti l'una dall'altra; coperte da un pelo corto; il loro colore è di un rossiccio sostenuto ed intenso.

Bocca

Dentatura con chiusura a forbice perfetta, regolare e completa: cioè gli incisivi superiori coprono gli inferiori in uno stretto contatto e sono impiantati ben in squadra in rapporto alle mascelle. I denti sono ben disposti; la lunghezza della mascella è uguale.

Collo

Di buona estensione ed elegante.

Arti anteriori

Spalla obliqua; arti anteriori dritti,ben coperti di un pelo rossiccio dorato intenso che si presenta un pochino piu' chiaro all'estremità rispetto alla radice e che non si estende oltre il gomito.

Tronco

Compatto, con costole un pò arcuate,buone reni. La linea dorsale è dritta.

Arti Posteriori

Gli arti posteriori sono perfettamente dritti, visti da dietro, articolazioni coxo femorali moderatamente flesse.
Essi sono ben coperti di pelo rossiccio dorato intenso che è di qualche tono più chiaro all'estremità rispetto alla radice e che non si estende alla grassella.

Piedi

Rotondi; le unghie sono nere.

Coda

Generalmente tagliata a metà lunghezza; coperta di pelo abbondante, di un blu più scuro che sul resto del corpo, soprattutto sulla punta. La coda è portata un pò più alta della linea del dorso.

Andatura - Movimento

Andatura sciolta, con buona propulsione; movimenti anteriori e posteriori paralleli e linea superiore mantenuta ben dritta.

Pelo

Sul corpo il pelo è di lunghezza moderata, perfettamente dritto (e non ondulato), lucente, di tessitura fine e setosa, e non lanoso. Sulla testa il pelo è lungo, di un colore rossiccio dorato intenso, più sostenuto ai lati della testa, alla base delle orecchie e sul muso, dove il pelo è anche molto lungo. Il colore rossiccio intenso della testa non deve estendersi sul collo. Nessun pelo scuro o carbonato deve mischiarsi al pelo rossiccio.

Colore

Blu acciaio scuro (non blu argentato) che si estende dall'occipite all'attaccatura della coda, mai mescolato a peli rossicci, scuri, o color bronzo. Sul petto il pelo è di un rossiccio intenso e brillante. Tutti i peli rossicci sono più scuri alla radice rispetto alla loro metà e diventano ancora più chiari all'estremità.

Peso

Fino a Kg. 3,1 (7 libbre inglesi = 3,178 Kg.)

Difetti

Ogni deviazione dallo standard è da considerarsi un difetto che va penalizzato secondo la gravità.

N.B.:

I maschi devono avere due testicoli di aspetto normale, ben discesi nello scroto. 

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO INSEPARABILE CONSIGLIA:

LIBRI  

L'enciclopedia dello Yorkshire Terrier  L'enciclopedia dello Yorkshire Terrier  Lo yorkshire terrier  Lo Yorkshire Terrier

DVD

LO YORKSHIRE - DVD

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede