Indietro

Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

 

IL SAMOIEDO  (Samoedskaia Sabaka)

IL SAMOIEDO  (Samoedskaia Sabaka)  IL SAMOIEDO  (Samoedskaia Sabaka)

ORIGINI DELLA RAZZA
Le sue origini risalgono al 1600 in Russia. Faceva la guardia negli accampamenti dei "Samoiedo", una popolazione nomade dalla quale ha preso il nome. Usato anche come stufa all'interno delle tende e come cane da pastore nel recuperare le renne prima della partenza mattutina.

DESCRIZIONE
La taglia va dai 46 ai 56 cm.
Il mantello di color bianco è fitto, riccio, con il sottopelo lanoso e denso, la criniera è abbondante. Di costituzione robusta pesa circa 24 - 30 kg.

CARATTERE
Non è un cane indipendente, adora stare in casa assieme alla sua famiglia.
Può essere tanto dolce e tranquillo quanto irascibile e scontroso.
E' molto importante trasmettergli tranquillità.
La sua costruzione morfologica è compatta. Recepisce facilmente gli ordini impartiti, la fase di addestramento sarà un po' lunga perché questa razza ha bisogno di un po' di tempo per memorizzare gli ordini. Necessita di molo e  movimento, infatti vive bene in grandi spazi.
Può capitare che sorgano delle irritazioni cutanee. L'alimentazione deve essere bilanciata, poiché tende ad ingrassare. Adora correre nei giardini ed in compagnia.

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:

Link sponsorizzati

Nessun allevamento da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, CLICCA QUI

STANDARD

origine: Russia del nord e Siberia

patrocinatore: nordic kennel union (nku)

data di pubblicazione dello standard originale valido: 22.7.1997

utilizzo: cane da slitta e da compagnia

classificazione f.c.i.: gruppo 5 spitz e tipi primitivi sez. 1 cani da slitta nordici senza prova di lavoro

 

cucciolo SAMOIEDO  (Samoedskaia Sabaka)

brevi cenni storici: il nome samoiedo deriva dalla tribù della Siberia e del nord della Russia. nelle zone a sud della regione si utilizzavano cani bianchi, neri, e marroni pezzati per condurre le renne; nel nord della regione i cani erano completamente bianchi avevano un carattere mite ed erano impiegati come cani da caccia e da slitta. i cani samoiedo vivevano a stretto contatto con i proprietari dormendo nei ripari con loro che li utilizzavano anche per riscaldarsi. lo zoologo britannico ernest kilbur scott trascorse nel 1889 tre mesi tra le tribù samoiedo, al ritorno in Inghilterra portò con sé un cucciolo maschio di colore marrone chiamato sabarka. successivamente importò una femmina color panna chiamata whitey petchora dal versante occidentale degli urali e un maschio bianco neve dalla Siberia chiamato musti. questi pochi cani e quei pochi portati dagli esploratori sono la base del samoiedo occidentale. il primo standard fu redatto in Inghilterra nel 1909.

aspetto generale: uno spitz artico bianco, elegante di taglia media. l'aspetto dà l'impressione di forza, resistenza, fascino, agilità, dignità e sicurezza di sé. l'espressione, chiamata "sorriso del samoiedo", é costituita da una combinazione di forma e posizione dell'occhio, e dalla leggera curvatura verso l'alto degli angoli della bocca. il sesso del soggetto dovrebbe essere chiaramente distinguibile.

proporzioni importanti: la lunghezza del tronco é circa il 5% maggiore dell'altezza al garrese. la profondati' del tronco é leggermente inferiore alla metà dell'altezza al garrese. il muso é lungo circa quanto il cranio.

comportamento e carattere : amichevole, aperto, vigile e vivace. l'istinto venatorio é molto debole. mai timido ne' aggressivo. molto socievole e non può essere impiegato come cane da guardia.

testa: potente di forma a cuneo.

regione craniale:

cranio: visto di fronte e di profilo solo leggermente convesso. più ampio tra gli orecchi. leggermente visibile un solco tra gli occhi.

stop: ben marcato ma non troppo pronunciato.

regione facciale:

tartufo: ben marcato preferibilmente nero. durante alcuni periodi dell' anno il pigmento può sbiadire fino al cosiddetto "tartufo dell'inverno", ci deve comunque essere sempre pigmento scuro ai margini del tartufo.

muso: forte e profondo, lungo circa quanto il cranio, gradualmente affusolato in direzione del tartufo ne' a punta ne' pesante e massiccio. il profilo della canna nasale é diritto.

labbra: serrate, nere e piuttosto piene. gli angoli della bocca sono leggermente ricurvi formando il caratteristico "sorriso del samoiedo".

mascellari / denti: morso a forbice regolare e completo, i denti ed i mascellari sono forti. dentizione normale.

occhi: di colore marrone scuro ben inseriti nell'orbita piuttosto distanziati tra loro, un po' inclinati e di forma "a mandorla". l'espressione é "sorridente", gentile, sveglia e intelligente. i margini delle palpebre sono neri.

orecchi: eretti, piuttosto piccoli, spessi, triangolari e leggermente arrotondati in punta. dovrebbero essere mobili, inseriti alti. grazie all'ampio cranio ben distanziati.

collo: robusto e di media lunghezza con un portamento fiero.

tronco: leggermente più lungo dell'altezza al garrese, profondo e compatto ma agile ed elastico.

garrese: ben rilevato.

dorso: di media lunghezza, muscoloso e diritto; nelle femmine leggermente più lungo che nei maschi.

lombi: corti molto robusti e definiti.

groppa: piena, forte, muscolosa e leggermente inclinata.

torace: ampio, profondo e lungo che raggiunge quasi i gomiti. le costole sono ben cerchiate. linea inferiore: moderatamente retratta.

coda: inserita piuttosto in alto. quando il cane é in attenzione e in movimento, la coda é portata ricurva dalla base in avanti sul dorso o di lato, ma può essere pendente a riposo e in questo caso raggiunge i garretti.

arti anteriori:

aspetto generale: ben piazzati e muscolosi con ossatura forte. visti di fronte diritti e paralleli.

spalla: lunga solida e inclinata. braccio superiore: obliquo e aderente al tronco. lungo circa quanto la spalla.

gomito: aderente al tronco.

carpo: robusto ma elastico.

metacarpo: leggermente obliquo.

piede anteriore: ovale con dita lunghe elastiche e orientate diritte in avanti. dita arcuate e non troppo unite. cuscinetti plantari elastici.

arti posteriori:

aspetto generale: visti da dietro diritti e paralleli con muscoli molto forti. parte superiore della coscia: di media lunghezza, piuttosto ampia e muscolosa.

grassella: ben angolata.

garretti: piuttosto bassi e ben angolati.

metatarsi: brevi, forti, verticali e paralleli.

piedi posteriori: come il piede anteriore. lo sperone deve essere rimosso.

andatura: potente, sciolta, in apparenza instancabile con un passo lungo. buona estensione degli anteriori, e buona forza di spinta dei posteriori.

mantello:

pelo: mantello polare abbondante, folto, flessibile e fitto. il samoiedo é un cane dotato di un doppio tipo di pelo: uno corto morbido e fitto "sottopelo" ed uno più esterno più lungo diritto e ruvido. il pelo deve formare un collare attorno al collo e alle spalle incorniciando la testa, specialmente nei maschi. sulla testa e sulla parte anteriore arti, il pelo é corto e liscio; all'esterno degli orecchi é corto eretto e liscio. l'interno degli orecchi deve essere ricco di pelo. nella parte posteriore delle cosce il pelo forma una sorta di "calzoni". ci deve essere tra le dita uno sviluppo di pelo con funzioni protettive. la coda deve essere abbondantemente coperta di pelo. il mantello della femmina é spesso più corto e di tessitura più morbida di quello del maschio. la tessitura corretta del mantello deve avere sempre una particolare lucentezza.

colore: deve essere bianco puro, panna o bianco con biscotto (il colore base é bianco con poche biscottature). non deve mai dare l'impressione di essere un marrone molto chiaro.

taglia: altezza al garrese: altezza ideale: nei maschi 57 cm. con una tolleranza di + 3 cm. e nelle femmine 53 cm. con una tolleranza di + 3 cm.

difetti: allontanarsi dai punti sopracitati deve essere considerato un difetto, e la gravità con la quale valutare tale difetto deve essere esattamente proporzionale al suo grado.

- difetti evidenti nella struttura

- ossatura leggera

- maschi non mascolini e femmine non femminili

- chiusura dei denti a tenaglia

- occhi gialli

- orecchi molli

- gabbia toracica a botte

- coda doppiamente attorcigliata

- arti corti

- garretti vaccini o a botte

- mantello ondulato o corto ovunque, lungo morbido o cadente

- freddezza / apatia

difetti gravi: zone distintamente depigmentate sui bordi delle palpebre e sulle labbra.

difetti causa di eliminazione:

- occhi blu o di diverso colore

- morso enognato o prognato

- orecchi non eretti

- colore del mantello diverso da quello ammesso dallo standard

- tendenza ad essere timido o aggressivo

n.b.: i maschi devono avere due testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.

 

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO INSEPARABILE CONSIGLIA:

LIBRI  

Il Samoiedo Il samoiedo* Samoiedo Husky e i cani del grande nord Il nuovo libro del Samoiedo

DVD

I cani da slitta - DVD IL LINGUAGGIO DEL CANE - DVD  QUAL'E' IL CANE PER TE? - DVD


Guarda un video del SAMOIEDO

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede