Indietro

Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

 

LHASA APSO


Tutti gli esemplari della scheda sono dell'allevamento della Pietra Aurea, Allevamento professionale dal 1990, Campioni Italiani ed Internazionali

Origini:

Il Lhasa Apso è un cane antichissimo, ottenuto con molta probabilità dall’incrocio tra i progenitori del Tibetan Spaniel e quelli del Tibetan Terrier, fatto, si pensa, ancora prima di 800 anni avanti Cristo. 

La posizione del Tibet, che lo ha reso per millenni difficilissimo da raggiungere, ha permesso alla razza di conservarsi in purezza, e di evolversi nella forma che noi conosciamo e che è da secoli ormai invariata. Lhasa, situata ad oltre tremila metri d’altitudine, è una città che è stata, dal VII secolo dopo Cristo, capitale del Tibet. Per il difficile accesso e l’ostilità dei suoi abitanti verso gli stranieri, fu detta la“ Città Proibita”. 
Sorge ai piedi del monastero fortificato di Potala, il palazzo dove risiedeva fino al 1959 il Dalai Lama. Proprio da questo contesto possono essere spiegate le caratteristiche della razza. In primo luogo il Lhasa Apso è stato da tempo immemorabile considerato in Tibet un animale. Addirittura la reincarnazione del Dalai Lama; quindi allevato in assoluta purezza e con estrema cura. 


Era ammesso alle cerimonie religiose del Buddismo Tibetano, alle quali partecipava con nobile distacco. Non era permesso fare commercio di questi cani, che si trovavano solo nelle residenze del Dalai Lama, degli alti ufficiali e dei notabili, nonché nei monasteri; solo eccezionalmente essi venivano donati a persone illustri come segno di particolare benevolenza. La professoressa C. J. Stelzer scrisse “Come mi raccontò un Lama tibetano, soggetti di poco valore vagano randagi nei villaggi, e si nutrono di ciò che offre loro la gente. Gli esemplari più pregiati, però, sono tenuti come pietre preziose. Il Lhasa Apso non è impiegato per nessun lavoro. 

Dotato di udito finissimo, percepisce bene rumori lievi e lontani e dà l’allarme con la sua caratteristica voce chiara ed acutissima. Per questa ragione, in lingua tibetana, è chiamato ‘apso seng kye’, cane sentinella dal latrato del leone” Circa le straordinarie doti del Lhasa apso come cane da guardia, cosa per la quale è stato da sempre impiegato, bisogna dire che il suo compito non era quello di attaccare l’intruso, ma solo di svegliare i grossi mastini che dovevano poi intervenire e che, per eccessiva sicurezza nelle proprie possibilità, erano meno vigili. Un antico proverbio tibetano dice “Con un Lhasa in casa ed un mastino in giardino la proprietà è sicura”. 
In Europa, anzi, in Inghilterra, l’allevamento iniziò solo nel 1921. Prima erano giunti alcuni esemplari, ma solo maschi, invece, nel 1921 appunto, furono regalati al colonnello inglese Bayley due maschi ed una femmina che, portati in Gran Bretagna, furono i capostipiti della razza in Europa. 
Per quanto riguarda gli Stati Uniti, dove la razza è diffusa e bene allevata, i primi soggetti furono introdotti nel 1934, quando il Dalai Lama ne regalò alcuni soggetti ai coniugi Cutting del New Jersey. Da allora la razza si è diffusa sia nel Vecchio che nel Nuovo Continenete, ed ha raggiunto livelli qualitativi e quantitativi importanti. In Italia il Lhasa Apso è bene allevato e presente. Nel 1997 sono stati iscritti ai Libri Genealogici 132 soggetti, 52 nel 1998, 134 nel 1999 e 157 nel 2000.

Descrizione:

Il Lhasa Apso ha un doppio mantello, lungo e pesante che copre tutto il suo corpo arrivando fino a toccare terra. Questo piccolo cane assomiglia ad una versione in miniatura del vecchio cane inglese da pecore. Solitamente si trova nei colori oro, crema e miele, ma può essere anche color fumo, ardesia, in diverse tonalità di marrone e in bianco e nero. Il pelo è liscio, duro e pesante, non setato. Un ciuffo di peli dovrebbe partire dalla testa e coprirgli gli occhi. Dovrebbe avere barba e baffi scuri e un muso di mezza lunghezza, non quadrato. Ha occhi piccoli, scuri e profondi e delle orecchie pelose impalpabili. Il suo collo ha un'abbondante sciarpa di pelo e la sua coda è piumata. 

Temperamento:

Questo è un cane coraggioso, dal temperamento deciso ed è naturalmente amichevole. Intelligente e vivace.

 Il Lhasa Apso è devoto, coraggioso e "spiritato". Questo piccolo cane è affezionato al suo padrone. E' un buon cane da guardia anche grazie al suo abbaiare forte e persistente che da agli intrusi l'idea di essere un cane molto più grande e pericoloso di quello che realmente è! 

Il Lhasa Apso non e' un cane chiassoso, abbaia poco e se lo fa solo per difesa, adora i bambini con i quali gioca volentieri e assolutamente non e' competitivo con altre razze , anzi e' un cane molto adattabile e molto ubbidiente e anche da cucciolo resta in casa da solo cosa molto importante ,senza rovinare niente .
Adora il padrone e lo segue ovunque anche a fare lunghe passeggiate. Non e' un cane 'soprammobile ' ha il suo carattere e una forte personalita' , ma essendo molto intelligente riesce sempre ad essere equilibrato e mai aggressivo.
Si dice di lui cane di taglia piccola con il carattere da cane grande!
E' allegro e gioioso e ogni giorno e' una piacevole scoperta!

Hanno un senso dell'udito molto fine. Non hanno problemi se devono affrontare dei viaggi. Le femminine di questa razza, sono delle buone madri: hanno un alto istinto materno. 

Altezza e peso:

altezza: maschi 25-28 cm ; femmine: poco di meno
peso: maschi 5.9 6.8 kg 

Problemi di salute:

 

in generale è un cane molto sano. Può avere dei problemi di pelle se il pelo non è tenuto esente da possibili parassiti. Hanno una leggera tendenza a soffrire di displasia dell'anca. Inoltre può avere problemi ai reni e agli occhi. 

Condizioni di vita:

Questo cane è adatto alla vita d'appartamento. Sono molto attivi all'interno della casa e non risentono della mancanza di un giardino. 

Allenamento:

Ama camminare e zampettare ed è felice se lasciato giocare e correre liberamente. Non richiede molto allenamento. 

Longevità:

Questa razza è molto longeva. Arriva a vivere fino a 15 anni. Alcuni esemplari superano i 18. 

 

Mantenimento:

Il mantello lungo parte dalla spina dorsale e cade da tutti e due i lati, dritto. Non è necessario lo stripping ma una spazzolata costante al giorno è sufficiente per mantenere il mantello in ordine. Alcuni proprietari scelgono di tagliare bruscamente il pelo al loro cane per rendere più facile il suo mantenimento. E' consigliabile usare uno shampoo a secco. Si devono pulire meticolosamente le orecchie e gli occhi in quanto tendono a lacrimare. 

 

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:


se vuoi segnalare anche il tuo, CLICCA QUI

STANDARD

Aspetto generale: Ben proporzionato, vigoroso, mantello abbondante
Caratteristiche: Allegro e sicuro di se.
Temperamento: Vigile ed equilibrato, ma piuttosto distaccato verso gli estranei.
Testa e Cranio: Testa importante con abbondante cascata di peli ricadenti sopra gli occhi.
Folta barba e baffi. Cranio moderatamente stretto avvallandosi sensibilmente dietro gli occhi,
non completamente piatto ma neppure a cupola o a forma di mela. Stop medio. Tartufo nero.
Canna nasale diritta ma non squadrata lunga circa 4 cm. La sua lunghezza , misurata dall'estremità
del tartufo al livello degli occhi, deve essere circa 1/3 della lunghezza totale della testa misurata
dalla punta del naso alla cresta occipitale.
Occhi: Scuri, di medie dimensioni, piazzati frontalmente, ovali, ne' grandi e globosi ne' piccoli
e infossati. Non si deve vedere il bianco del globo oculare ne' in alto ne' in basso.
Orecchie: Pendenti, pesantemente frangiate.
Bocca: Gli incisivi superiori si chiudono appena all'interno degli inferiori.
Chiusura a forbice rovesciata. Arcate dentali ampie in modo che gli incisivi si possano disporre
su una linea il più diritta possibile. E' desiderabile una dentatura completa.
Collo: Forte e ben arcuato.
Anteriore: Spalle ben inclinate all'indietro. Arti diritti abbondantemente ricoperti di pelo.
Corpo: La Lunghezza dalla punta della spalla alla punta della natica é maggiore dell'altezza al garrese.
Buona cassa toracica. Linea superiore diritta e orizzontale. Reni forti.
Corpo proporzionato e compatto.
Arti Posteriori: Ben sviluppati con buona muscolatura. Ben angolati. Abbondantemente ricoperti
di pelo. Garretti, visti da dietro, paralleli tra loro e non troppo ravvicinati.
Piedi: Rotondi, da gatto, ben forniti di pelo, con cuscinetti plantari solidi..
Movimento: Sciolto e allegro.
Coda: Inserita alta, portata ben al di sopra della schiena e non a uncino. Alla sua estremità ci può
essere un nodo. Ben frangiata.
Mantello: Pelo di copertura, lungo, pesante, diritto e duro, ne' lanoso ne' setoso.
Moderato sottopelo.
Colore: Oro, miele, sabbia, grigio scuro, ardesia, fumo, nero, bianco, marrone e pluricolore.
Tutti ugualmente accettabili.
Taglia: Altezza ideale 25,4 cm (per i maschi) misurata alla spalla. Le femmine possono essere
leggermente più piccole
Difetti: Ogni deviazione dai punti precedenti deve essere considerata come difetto.
L'importanza da attribuirgli dipende dalla sua gravità.

Note: Ogni maschio deve avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO INSEPARABILE CONSIGLIA:

LIBRI  

Il Lhasa Apso* L'Enciclopedia Internazionale dei Cani - storia, caratteristiche, consigli e tutte le razze Piccolo manuale del cane Cani di razza

DVD

IL LHASA APSO - DVD IL LINGUAGGIO DEL CANE - DVD  QUAL'E' IL CANE PER TE? - DVD

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede