Indietro

Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

 

BRACCO DI WEIMAR

Bracco di Weimar

LA STORIA
Nel 1897 nacque in Germania il club della razza del Bracco di Weimar, però la sua origine é datata molto prima ancora.
Dipinti del secolo XIV, dimostrano già la presenza di cani da caccia grigi che appartenevano ai nobili della Repubblica di Weimar, che utilizzavano questo cane in diversi modi: da ferma, da riporto, da riporto in acqua, da penna, da sangue, da traccia. Ancora oggi, in Germania questa molteplicità di uso viene sfruttata, nonostante il numero di questi soggetti sia limitato, rischiando addirittura l'estinzione dopo la II Guerra Mondiale.

 Bracco di Weimar

 In generale

Il Bracco di Weimar è' praticamente impossibile non riconoscerlo a colpo d'occhio. Cane da caccia di taglia medio-grande, il cui tipo è adattato al lavoro come cane da ferma, asciutto, ben muscolato e bello nelle forme,  polivalente, docile, ben equilibrato, appassionato e perseverante sul terreno. Il Bracco di Weimar possiede un fiuto notevole, ed è estremamente coraggioso; non rivela, però alcun cenno di aggressività. Vengono selezionate due varietà di Bracco di Weimar: a pelo raso e a pelo lungo, ma quest'ultimo è ancora molto raro tra le sue fila. 
É un cane da caccia, un cane molto vivace, anzi  vivacissimo, direi. 
Il Bracco di Weimar ha bisogno di molto movimento, fatto però assieme al proprio affezionatissimo  padrone.  

Caratteristiche  del Bracco di Weimar

La testa è in perfetta armonia con la taglia del cane; il muso lungo è particolarmente potente nel maschio; gli occhi del Bracco di Weimar sono color ambra, dal chiaro allo scuro, le orecchie larghe e piuttosto lunghe e Il collo è portato con nobiltà e il suo movimento è sciolto e presenta grande ampiezza in tutte le andature.

Taglia: un maschio di Bracco di Weimar misura tra i 59 e i 70 cm al garrese (ideale da 62 a 67 cm), una femmina da 57 a 65 (ideale tra e 59 e 63 cm).

Colori: grigio argentato, grigio e brunastro, grigio topo e tutte le sfumature intermedie.
Coda: attaccata piuttosto bassa, al di sotto della linea del e dorso, potente e provvista di pelo folto.

Da evitare
. Cranio da Bulldog e
. Difetti delle andature, falcata poco estesa, spinta insufficiente, ambio.
 

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:

Link sponsorizzati

Nessun allevamento da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, CLICCA QUI

Standard F.C. I. N°99/1993   del Bracco di Weimar

 

Origine: Germania

 

Classificazione FCI: Gruppo 7 Cani da ferma continentali Sezione 1.1 Tipo: "Bracco", con prova di lavoro.  

Generalità:  il Bracco di Weimar è un cane da caccia polivalente ( ferma, traccia, e riporto) di taglia medio-grande, versatile nella caccia. Rispecchia morfologicamente la tipologia del cane da caccia; asciutto, forte e gracile, con muscolatura potente e dalle ferme armoniose; marcato dimorfismo sessuale..  

Proporzioni importanti: Il rapporto tra la lunghezza del corpo e l' altezza al garrese deve essere di approssimativamente 12:11. Testa: la distanza della punta del naso allo stop e' leggermente maggiore della distanza dello stop alla protuberanza occipitale.  La distanza del gomito al metacarpo e la distanza della punta del gomito al garrese sono equivalenti  

Carattere e comportamento: Il Bracco di Weimar è docile, equilibrato, facilmente addestrabile. Cacciatore versatile, tenace, e appassionato, capace di una cerca perseverante e metodica anche se non molto veloce. Pronunciata abilità nella traccia, possiede un attacco pronto e vivace sia sulla preda piccola che su quella grande senza, per questo, essere mai aggressivo verso l'uomo. Affidabile cane da ferma e da riporto anche in acqua, tende a continuare il lavoro  dopo lo sparo.

 

Testa:  

Regione craniale: In equilibrio con la taglia e con la dimensione della regione facciale. Piu' larga nei maschi che nelle femmine, eppure in entrambi il rapporto tra la larghezza della regione craniale e la lunghezza totale della testa deve essere in buona proporzione. Lieve solco mediano che si estende dal cranio alla fronte. Osso occipitale leggermente o mediamente pronunciato. Zigomi facilmente palpabili piatti e ben inseriti. Stop molto lieve.   

Tartufo: Apertura nasale larga, sporgendo sopra la mandibola inferiore. Di colore carneo intenso, diventando superiormente grigiastro.  

Muso: Nel maschio lungo e particolarmente potente , di aspetto quasi quadrato quando visto di profilo. Mascelle senza differenza tra la porzione dei canini e quella dei molari. Canna nasale dritta, a volte leggermente convessa, ma mai concava.  

Labbra: Moderatamente profonde e di colore roseo-carneo intenso, ben come il palato. Con commissure labiali poco pronunciate.   

Mascelle: potenti.  

Guance: muscolose, ben definite .Asciutte e ben scolpite. Testa asciutta.   

Denti :Dentatura completa, uniforme e forte. Denti superiori e inferiori si toccano, chiusura a forbice.  

Occhi: Colore ambra, dal chiaro a scuro. Azzurro nel cucciolo. Espressione intelligente. Tondi , ma a volte leggermente a mandorla. Palpebre aderenti agli occhi  

Orecchie: Larghe, lobulari, moderatamente lunghe, quasi arrivando all'angolo della bocca. Attaccatura stretta in alto. Arrotondata in punta; piegata. Quando in attenzione leggermente girata in avanti.  

Collo: Nobile durante il lavoro e nel riporto, il profilo superiore leggermente arcuato. Muscoloso, quasi rotondo, non molto corto. Asciutto. Più forte quando si avvicina alle spalle, inserito armonicamente nel torace e dorso.

Corpo:  

Linea dorsale: Ben definita la linea arcuata che scende dal collo, sopra il garrese. La linea dorsale emerge dal collo leggermente arcuato, prosegue nel garrese ben pronunciato e termina nella groppa sufficientemente lunga e ben ferma.  

Garrese: Ben definito.   

Dorso:Potente e muscoloso. Il dorso leggermente lungo e' una caratteristica della razza, non e' considerato un difetto.   

Groppa: Pelvi lunga, moderatamente inclinata.   

Torace: Il torace del Bracco di Weimar è potente ma non esageratamente largo. Sufficientemente profondo arrivando quasi ai gomiti, e sufficientemente lungo. Costole aperte, lunghe, arrotondate  ma non cerchiate a botte. Sterno ben sviluppato.  

Ventre: Leggermente retratto, ma non levrettato.   

Coda: Attaccata leggermente più in basso rispetto ad altre razze simili. Robusta e ben coperta. Portata in basso a riposo, e orizzontalmente o in alto durante il lavoro o in attenzione

 

Arti: 

Arti Anteriori:  

Generalità: arti "alti", energici, dritti e paralleli ma non aperti.  

Spalle:Lunghe e obliqua. Ben aderente al torace, muscolose. Articolazione scapolare ben angolata. Parte superiore: Inclinata, sufficientemente lunga e robusta.   

Gomiti:Liberi e paralleli al piano mediano del corpo. Ne aperti ne chiusi.  

Avambraccio:Lungo, dritto e verticale. 

Articolazione metacarpiana: Forte e tesa.   

Metacarpo: Energico, leggermente inclinato.   

Piedi anteriori: Solidi e forti. In posizione verticale rispetto al centro mediano del corpo. Dite arcuate. Il dito piu' lungo di mezzo e' una caratteristica della razza e non e' un difetto. Unghie grigio chiaro o scuro. Cuscinetti plantari ben pigmentati, ruvidi.  

Arti posteriori:  

Generalità: "alti", energici, muscolosi. Paralleli, ne aperti ne chiusi. 

Parte superiore: Sufficientemente lunga, ben muscolosa. Ginocchia: Robuste e tese. 

Parte inferiore: Lunga, tendini chiaramente visibili. Articolazione del garretto: Forte e tesa.   

Garretto: Energico, quasi in posizione verticale.   

Piedi posteriori: Raccolti e solidi, assenza del 5° dito. Del resto come piedi anteriori.  

Movimento: Il movimento di tutti gli arti deve essere sciolto e ampio, senza sforzo. Arti anteriori e posteriori sono tra loro paralleli. Galoppo lungo e disteso. Al trotto Il dorso rimane dritto. L'ambio e' indesiderato  

Pelle: Di aspetto sano, aderente al corpo ma non troppo  

Mantello

A: Pelo corto: Corto, però più lungo e più spesso di quasi tutte le altre razze simili; il mantello e' fitto, morbido senza sottopelo oppure molto scarso e sparso.

B: Pelo lungo: Il pelo e' lungo, morbido, liscio o leggermente più corto. Lungo il margine delle orecchie il pelo e' lungo e mosso, con o senza frange, e alla loro estremità e' ammesso anche il pelo più soffice. Sugli arti il mantello forma dei "calzoni" con frange che decrescono verso il basso; la coda e' portata a bandiera ed anche essa e' ricca di frange. Ciuffi di pelo spuntano dagli spazi interdigitali. Nei soggetti di patrimonio genetico misto, il mantello e' costituito da sottopelo e da un pelo di copertura duro e ruvido, di media lunghezza.

  Colore: Grigio argento, capriolo o sorcino e loro  tonalità intermedie. Testa e orecchie in generale leggermente più chiare. Sono ammesse sul petto e sulle dita macchie bianche solo se piccole. Casualmente sulla linea dorsale compare una striscia più o meno definita di colore più scuro. Cani che presentano segni giallo-rossici ben definiti devono ricevere soltanto il giudizio "buono". Macchie marroni sono un difetto grave.

 

Taglia e Peso:  

Altezza al garrese: Maschi 59 a 70 cm (ideale 62-67 cm). Femmine57-65 cm (ideale 59-63 cm). Peso:Maschi 30-40 kg. Femmine: 25-35 kg

 

Difetti nel Bracco di Weimar: 

Tutte le eccezioni alle suddette caratteristiche di razza sono da considerare dei difetti che verranno penalizzati in base alla loro gravità. 

- Chiara deviazione del tipo. Caratteristiche sessuali atipiche.

- Gran deviazione delle proporzioni. 

- Lieve precarietà di temperamento.

- Gran deviazione della taglia e i suoi rapporti

- Regione facciale: Grosse deviazioni esempio: mascelle troppo massicce, muso troppo corto o troppo a punta.

- Mandibole e denti: Mancanza di più di due pre-molari o molari.

- Occhi: Lievi difetti delle palpebre. Sopratutto difetti unilaterali.  .

- Orecchie: Definitivamente corte o lunghe, non piegate. 

- Giogaia, gran deviazione nella forma  e muscolosità del collo.  

- Dorso: Linea dorsale insellata o curva. Groppa superiore al garrese.

- Torace e addome: torace a forma di barile. Poco profondo o poco lungo. Addome arretrato. 

- Organi sessuali: qualsiasi deviazione nella forma, consistenza o dimensione.  

- Grosse anomalie, esempio: mancanza di angolazione, gomiti aperti, piedi al l'in fuori. 

- Arti vaccini o cagnoli molto evidenti. 

- Cattivo movimento nei diversi tipi, anche mancanza di scioltezza, guida e passo.

- Mancanze gravi, esempio, pelle molto sottile oppure molto grossolana.

- Mantello misto dalle varietà definite dello standard. 

- Mancanza di peli nell'addome. Presenza sparsa e ampia di peli lanosi nel  Weimaraner a pelo corto, o mancanza di peli lanosi oppure presenza di peli ricci nel Weimaraner a pelo lungo.

- Altre tonalità che non grigio, tal come giallastro o marrone. Segni marroni.                                                      

- Deviazioni della altezza e del peso, esempio piu' di 2 cm della media.

- Altri difetti gravi

 

Difetti squalificanti nel Bracco di Weimar:

- Completamente atipico, soprattutto struttura troppo pesante o troppo leggera.

- Fuori proporzioni. 

- Difetto di temperamento, esempio, nervosismo o timidezza.  

- Testa assolutamente non in tipo, esempio, molossoide. 

 - Regione facciale: Assolutamente atipica, esempio canna nasale completamente convessa.

-  Mandibole e denti:  Prognatismo superiore o inferiore, mancanza di piu' denti di quelli nominati     sopra. 

- Occhi: Ectropion, Entropion.

- Orecchie: Assolutamente atipiche, esempio, troppo distanti tra di loro.

- Giogaia troppo abbondante

- Dorso: Insellatura o curvatura molto evidente. Groppa  piu' alta del garrese. 

- Petto e addome: Torace malformato o marcatamente a forma di barile. 

- Organi sessuali: Monorchidismo, Criptorchidismo. 

- Arti malformati o esili.

- Displasia dell'anca.

- Movimento contratto in tutte le sue forme. 

- Difetti di pelle o malformazioni. 

- Perdita parziale o totale di peli.  

- Colore diverso dal grigio. Macchie brunastre molto estese. 

- Macchie bianche oltre che al petto e piedi.  

- Taglia definitivamente superiore o inferiore. 

- Altre malformazioni. Malattie delle quali e' conosciuta l'origine ereditaria come per esempio: epilessia.

 

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali e completamente discesi.  

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO INSEPARABILE CONSIGLIA:

LIBRI  

The Weimaraner (Terra Nova) L'enciclopedia dei BracchiL'Enciclopedia Internazionale dei Cani - storia, caratteristiche, consigli e tutte le razze  Cani di razza

DVD

IL LINGUAGGIO DEL CANE - DVD  QUAL'E' IL CANE PER TE? - DVD


Guarda il video del Bracco di Weimar o Weimaraner

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede