Advertising

trovacuccilibannere

traovalosubitobanner

 

PETIT BASSET GRIFFON VENDEEN

PETIT BASSET GRIFFON VENDEEN
Il bell'esemplare della foto è di Gianni Salimbeni

ORIGINE: Francia

UTILIZZO:  Cacciatore appassionato, che bisogna addestrare fin dalla più tenera età. perfetto per la caccia nei territori arbustivi, specialista per il coniglio, non gli sfugge nessun tipo di  selvaggina.

CLASSIFICAZIONE FCI
Gruppo 6 : segugi e cani per pista di sangue e razze simili
Sezione 1.2 : segugi di piccola taglia

CENNI STORICI

Originalmente c'era soltanto un tipo di basset che al giorno d'oggi assomiglierebbe ad una miscela fra il PETIT BASSET GRIFFON VENDEEN e il GRAND BASSET GRIFFON VENDÉEN.
Solo successivamente comparve un cane con l'altezza di un Petit, con una testa lunga, un corpo lungo e pesante e con le zampe anteriori incurvate ancora non ben definito, ma già si potevano vederne i caratteri della futura razza.
Nei secoli scorsi era una pratica corrente incrociare il grande con il Petit, quindi non era raro trovarne Grandi nelle figliate di Petit e viceversa.
Questa pratica fu interrotta in Francia nel 1972 vietandola ufficialmente nel '77. oggi si tiene molto in considerazione il formato e il tipo.
La razza iniziò a diffondersi nel 1890 e la sua diffusione divenne esponenziale nel secolo successivo.
La razza ha fatto enormi progressi "sotto" la famiglia di Dézamy che ne fissò le caratteristiche. Dézamy è comunemente usato in Francia come sinonimo di BASSET GRIFFON VENDEEN.

La Razza Felice...

La cosa che caratterizza entrambe queste razze molto amate e allevate soprattutto nel loro paese è il loro meraviglioso carattere. Felice, giocherellone, affettuoso e mai aggressivo.
Tuttavia, Non vi fate trarre in inganno dalle zampe corte del petit, in realtà è un cane molto attivo che ha bisogno di molto movimento e possibilmente anche di un giardino.
State attenti quando lo liberate nei campi, perché gli "torneranno in mente" i suoi trascorsi da cacciatore di conigli, inseguendo tutto quello che vede.

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:

Nessun allevamento da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, CLICCA QUI

LO STANDARD

ASPETTO GENERALE: piccolo cane agile e vigoroso, dotato di un corpo leggermente lungo. Coda portata con fierezza. Pelo ruvido e lungo senza esagerazione. Testa espressiva; orecchie ben voltate all'interno, guarnite di lungo pelo, non troppo lunghe.

TESTA
REGIONE CRANIALE
Cranio :
leggermente bombato, poco allungato, non molto largo ben disegnato sotto gli occhi. Protuberanza occipitale molto sviluppata. 
Stop: ben definito.

REGIONE FACCIALE
Tartufo:
molto evidente, sviluppato, narici bene aperte, nero tranne che per i manti bianchi e arancione dove è tollerato un tartufo marrone .
Muso: molto più corto che nei soggetti di grande taglia, ma non di meno leggermente allungato il dritto. Squadrato all'estremità.
Labbra: coperte da grossi mustacchi.
Mascelle/ denti: articolazione a forbice.
Occhi: piuttosto grandi e di espressione intelligente, senza bianco visibile; la congiuntiva non non deve apparire. I peli che sovrastano le palpebre protrudono in avanti, ma non devono mascherare l'occhio. Devono essere di colore fulvo .
Orecchie: soffici, strette e fini, ricoperte di lunghi picchi, ovali all'estremità, girate all'interno, non raggiungono l'estremità del musello. Ben attaccate al di sotto della linea dell'occhio.

CORPO
Dorso:
dritto, linea superiore ben sostenuta .
Regione lombare: muscolosa.
Groppa : molto muscolosa e piuttosto larga.
Petto: non troppo largo. Piuttosto sviluppato in altezza, raggiunge il livello del gomito.
Costole : moderatamente cinturate.

CODA: attaccata alta, piuttosto grossa alla radice , si assottiglia regolarmente fino all'estremità; piuttosto corta, portata a lama di sciabola.

ARTI
Ossatura molto forte, ma proporzionata alla taglia
ARTI ANTERIORI
Spalle :
asciutte, oblique, ben aderenti al corpo.
Avambracci: ben sviluppati.
Carpo: segnato molto leggermente.
ARTI POSTERIORI
Cosce:
molto muscolose e un poco arrotondate.
Garretti: piuttosto larghi, leggermente ricurvi, mai completamente dritti.
Piedi: non troppo forti, cuscinetti duri, dita ben serrate, unghie solide. È da ricercare una buona pigmentazione dei cuscinetti.

ANDATURE: molto sciolte e facili.

PELLE: piuttosto espressa, sovente marmorizzata nei soggetti tricolori. Fanoni assenti.

MANTO
Pelo:
ruvido, ma non troppo lungo, mai setoso né lanoso.
Colore: nero a macchie bianche (bianco e nero). Nero marchiato di fulvo (nero e focato). Nero marchiato sabbia. Fulvo a macchie bianche (bianco e arancione). Fulvo con mantello nero e macchie bianche (tricolore). Fulvo scuro. Sabbia scura a striature bianche. Sabbia fuliggine.

TAGLIA: altezza garrese da 34 a 38 cm. Tolleranza in più o in meno di un centimetro.

DIFETTI
Ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità
Testa troppo corta
Cranio piatto
Depigmentazione del tartufo, delle labbra, delle palpebre
Dentatura a tenaglia
Occhio chiaro
Orecchie attaccate alte
Orecchie lunghe
Orecchie insufficientemente ripiegate
Orecchie mancanti di pelo
Corpo troppo lungo o troppo corto
Corpo privo di armonia
Linea dorsale insufficientemente tesa
Groppa avvallata
Coda deviata
Ossatura insufficiente degli arti
Mancanza di angolazione degli arti
Piedi piatti
Pelo insufficientemente denso
Pelo fine
Soggetto timido

DIFETTI ELIMINATORI
Mancanza di tipicizzazione
Prognatismo
Occhio vairone, eterocromia
Mancanza di ampiezza della regione sternale, costole girate verso il basso
Coda annodata
Arti storti
Pelo lanoso
Manto monocolore nero o bianco
Depigmentazione importante
Taglia fuori standard
Tare invalidanti visibili
Malformazioni anatomiche
Soggetto pauroso o aggressivo

N.B. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.

Utility di Inseparabile

Spot

Le Schede