TUTTE LE RAZZE

Ti piace questa pagina? Consigliala!

MASTIFF (Mastino Inglese)

MASTIFF (Mastino Inglese) coppia MASTIFF (Mastino Inglese)

NAZIONALITÀ Gran Bretagna

ORIGINE Discende dall'antico Mastino del Tibet, è stato portato in Europa dai fenici e gli inglesi lo hanno "adottato" migliorandolo nell'aspetto e fissando la morfologia.   usandolo in passato come cane da combattimento poi come cane dei guardiacaccia per combattere il bracconaggio nelle tenute della nobiltà, ma anche come cane da guardia al gregge e alle fattorie isolate ancora oggi è un ottimo cane da guardia

DESCRIZIONE  

TAGLIA Altezza dai 75 agli 80 cm; peso dai 70 agli 80 kg con alcuni cani che superano il quintale

TESTA Massiccia, larga, rettangolare, labbra molto sviluppate e leggermente pendenti; occhi piccoli e di colore nocciola scuro naso largo e nero , orecchie attaccate alte, larghe, ricadenti

CORPO   Massiccio e molto muscoloso che da l'idea di potenza senza essere goffo nei movimenti.

PELO   TESSITURA Il mantello è composto di pelo raso corto e folto.

           COLORI     Fulvo dorato , fulvo chiaro, argentato, tigrato.

CARATTERE  

Il Mastiff è un cane molto sensibile ed intelligente, tranquillo e si dedica alle persone che lo circondano.
Di natura è ubbidiente, anche se a causa della sua forte personalità, derivata dalla sua millenaria storia, in alcune occasioni appare cocciuto e disubbidiente.

E' importante quindi educare il cucciolo con tanto equilibrio tenendo sempre presente che a lui non sfugge mai nulla di quello che gli accade intorno e che sotto quell'aspetto tranquillo ed a volte sornione, si nasconde un'intelligenza attenta, pronta e costruttiva.
In considerazione del suo carattere calmo, forte ed equilibrato sa infondere sicurezza e tranquillità.
Tra l'ottavo e dodicesimo mese di vita si può effettuare un addestramento di base con un buon addestratore che conosca la razza.
In tale caso può diventare un eccezionale cane da guardia e da difesa personale.

razza richiesta da MARIO P. (CS)

cuccioli MASTIFF (Mastino Inglese)

GLI ALLEVAMENTI CONSIGLIATI DA INSEPARABILE SONO:

Nessun allevamento da segnalare 
se vuoi sapere come segnalare il tuo, CLICCA QUI

STANDARD

 

Gruppo 2° - Cani di tipo Pinscher e Schnauzer - Molossoidi e cani bovari svizzeri.

Sezione seconda - Molossoidi - Tipo mastino - class. n° 72

Standard inglese e standard americano

Per dovere di cronaca bisogna citare il fatto che, all'ombra dello standard inglese ne esiste un altro, quello americano .

Mi perdoneranno i cultori dello standard americano che, in alcuni tratti differisce da quello inglese, mentre in altri tende a chiarire dei rapporti anatomici e a renderli più comprensibili, ma personalmente penso che sia già difficoltoso selezionare quando esiste uno standard solo figuriamoci due.

Non ho niente contro il made in U.S.A. ma, noto che gli americani oramai troppo spesso in campo cinofilo tendono a modificare standard di razza in modo molto soggettivo, per motivi più o meno condivisibili, ma, provate a pensare se ogni nazione, venisse presa dalla mania di personalizzarsi la razza secondo i propri convincimenti, avremmo tanti standard diversi sulla stessa razza e nel migliore dei casi si contribuirebbe solo a creare una grande confusione.
splendida testa di soggetto inglese straordinariamente tipica

Paese d'origine

Gran Bretagna

Impiego

Cane da protezione e da guardia

Aspetto generale

Robusto, massiccio ed imponente, l'immagine d'insieme deve essere armoniosa e proporzionata. Il carattere è nobile e buono, coraggioso e ubbidiente. La testa, da qualunque parte viene osservata, deve avere un aspetto quadrato; è desiderabile che la lunghezza del cranio sia di 2:3 in rapporto alla lunghezza complessiva della testa. La corporatura massiccia è larga, profonda, lunga e vigorosa con gli arti larghi e dritti. Muscolatura ben sviluppata e plastica. Grandezza e sostanza sono desiderate, se con la qualità le proporzioni vengono rispettate.

Testa e muso

Il cranio è largo fra le orecchie e normalmente senza rughe, ma queste si formano quando il cane è eccitato; sopracciglie leggermente tirate in su. La muscolatura delle tempie e delle guance è bene sviluppata. Il cranio è leggermente rotondo con un solco in mezzo agli occhi che arriva fino alla metà della linea sagittale. Il muso è corto, inizia largo sotto gli occhi, ed è appena rastremato fino alla parte anteriore, in modo smussato per terminare quadrato, formando un angolo retto con il dorso del naso, molta profondità dalla punta del naso fino alla mandibola che è molto larga. Il tartufo deve essere largo, se visto frontalmente, con le narici ampiamente aperte; se osservato dal profilo, non deve superare o stare dietro il mento. Le labbra divergono ad angolo ottuso, partendo dal setto, leggermente pendule, e di profilo hanno un effetto angolare. La lunghezza del muso e del 1:3 in rapporto alla lunghezza complessiva del cranio. La circonferenza del muso (misurata al centro tra occhi e naso) è del 3:5 in rapporto alla circonferenza del cranio (misurata davanti alle orecchie). Stop bene segnato, ma non brusco.

 

Occhi

Piccoli, separati da uno spazio grande quanto due occhi, di colore nocciola il più scuro possibile. La membrana non è visibile.

Orecchie

Piccole e sottili, distanziate ed attaccate ai punti laterali più alti del cranio, in prosecuzione della linea occipitale. Se il cane è tranquillo le orecchie sono aderenti e piatte sulle guance.

Dentatura

A forbice; canini forti e separati ampiamente l'uno dall'altro. Un leggerissimo prognatismo viene tollerato, ma solo se i denti non sono visibili a bocca chiusa.

Collo

Leggermente arcuato, moderatamente lungo, molto muscoloso, con una circonferenza da 2,5 a 5 cm circa in meno di quella del cranio misurata alle orecchie.

Anteriore

La spalla e le parti superiori del braccio leggermente oblique con buona muscolatura pesante. Gli arti sono diritti e forti, larghi fra di loro con ossatura robusta. I gomiti sono paralleli al corpo, i metacarpi dritti.

Tronco

Petto largo, profondo e ben disceso fra gli arti anteriori. Coste arcuate e ben cerchiate. Le false coste arrivano, profonde e ampie, verso il posteriore, sino ai fianchi. La circonferenza del torace deve per circa 1/3 superare l'altezza al garrese. Il dorso e i lombi sono larghi e muscolosi; piatti e molto larghi nelle femmine, leggermente arcuati nei maschi. L'altezza dei fianchi è accentuata.


Posteriore

Gli arti posteriori sono larghi e muscolosi con le parti inferiori ed i garretti ben angolati. Gambe larghe e diritte in stazione ed in movimento.

Coda

Attaccata alta, arriva fino ai garretti oppure oltre; larga alla radice, si affila verso la punta; pende diritta, se il cane è tranquillo, ma forma una curva con la punta in alto che non può superare il dorso, se è eccitato.



Piedi

Grossi e rotondi, con dita arcuate ed unghie nere.

Mantello

Pelo corto e aderente, non sottile alle spalle, al collo e sul dorso.

Colore

Albicocca, argento, fulvo e tigrato d'oro. Il muso, le orecchie ed il tartufo devono essere sempre neri. Gli occhi hanno un bordo nero, anche la maschera nera deve arrivare fino agli occhi.

Peso

I maschi almeno 75 kg; le femmine almeno 65 kg.

Taglia

Altezza al garrese, nei maschi, almeno 76 cm, nell femmine almeno 69 cm.

Nota

Nei maschi devono essere ben visibili due testicoli nello scroto.


Brevi cenni storici

Il mastiff in patria è considerato il dogo nazionale ed è sicuramente una tra le razze inglesi più antiche (era presente in Inghilterra già prima dell'occupazione romana), ma le sue origini, secondo varie teorie non sarebbero anglosassoni, infatti, una delle ipotesi, quella più accreditata lo vorrebere discendente del mitico mastino tibetano gigante di origine asiatica. Nella sua storia il mastiff ha assolto vari compiti, è stato cane da guerra al fianco dei Celti, cane da combattimento con i romani che lo utilizzavano in arene contro orsi, tori e leoni, cane da caccia alla grossa selvaggina nelle immense foreste inglesi ed infine come cana da guardia di nobili e contadini.


NOTA sullo standard

Ogni scostamento da quanto prima indicato deve essere considerato come un difetto che verrà penalizzato in funzione della gravità.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO INSEPARABILE CONSIGLIA:

LIBRI  

Mastiff L'Enciclopedia Internazionale dei Cani - storia, caratteristiche, consigli e tutte le razze Piccolo manuale del cane Cani di razza

DVD

I molossi Inglesi: Mastiff e Bullmastiff - DVD  QUAL'E' IL CANE PER TE? - DVD


Guarda il video Mastiff contro Pittbul

 

  .Forum
  .Pubbicizzati
  .CONCORSI  
  .Pet shop
 

 

google

cani
gatti
piccoli mammiferi
uccelli
rettili
anfibi
pesci
del cortile e della stalla
Piante, Alberi, Arbusti

Autore: Manuel Battafarano

. DISCLAIMER  . PUBBLICIZZATI SU INSEPARABILE
Copyright Inseparabile 18/12/2000 - 2014 contact info@inseparabile.com